L’amministratore delegato del Bologna, Claudio Fenucci, è intervenuto durante l’audizione davanti alla Settima Commissione del Senato nell’ambito del progetto di riforma del calcio italiano. Queste le sue parole riportate da Calcio e Finanza: “Ci sono stati club che hanno avuto transazioni con l’Agenzia delle Entrate sulle imposte, ma altri sono retrocessi al posto loro: non può più durare, non è più possibile che chi non ha risorse possa competere sul mercato. 

Ho evitato di produrre un documento perché ce n’è uno della Lega che è già nelle vostre disponibilità e sintetizza gli elementi di criticità del calcio italiano. Come esperienza porto quella di un dirigente che ha fatto  da amministratore delegato di società di calcio per 27 anni tra Lecce, Roma e Bologna, ho visto l’evoluzione del sistema calcio negli ultimi anni". 


💬 Commenti (9)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo