Salvini propone la caserma Perotti per il nuovo stadio della Fiorentina. Dai costosi terreni alla bonifica, i molteplici problemi che presenta l'area

Scritto da Redazione  | 

Durante la recente visita al Viola Park, il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Matteo Salvini aveva promesso di impegnarsi, insieme alla Lega, per trovare un'area a Firenze che potesse ospitare il nuovo stadio della Fiorentina

I dettagli sull'area vicina al Centro Federale di Coverciano

A qualche giorno dalla visita il terreno proposto dal Carroccio, come scrive il Corriere Fiorentino, sembra essere la Caserma Perotti a Coverciano, a qualche km in linea d'aria dal Centro Federale degli Azzurri. 15 ettari di terreni in stato per lo più di abbandono di proprietà del Demanio, vicino all'uscita di Firenze Sud dell'autostrada, alla stazione ferroviaria di Rovezzano e al parcheggio che sorgerà in corrispondenza del capolinea della tramvia 3.2.2. 

Commisso ci aveva già pensato

I problemi, però, rimangono molteplici in un'area che Commisso aveva già preso in considerazione prima di accantonarla abbastanza velocemente. Nel 2018 il Comune firmò un accordo con il Demanio per un intervento di riqualificazione urbana, con l'immobile che sarà però consegnato nel 2030. 

Terreni costosi, bonifica e demolizioni: quanti problemi

In ogni caso per acquistare il terreni serviranno diversi milioni, senza contare le opere di bonifica e demolizione che richiederebbe l'area. Per il quotidiano, l'area presa in considerazione non è adatta a ospitare una struttura come uno stadio insieme a tutte le altre opere che andrebbero realizzate. 

E se la Fiorentina segue Borys, lo Śląsk Wrocław è sulle tracce di un giovane viola: i dettagli
Fiorentina sempre vigile su BorysPotrebbe esserci un intreccio di mercato sull'asse Fiorentina-Śląsk Wrocław. Da temp...

 


💬 Commenti (40)