Bocci: "Mi si è allargato il cuore nel vedere finalmente Belotti attaccare il primo palo. La Fiorentina ha buttato via la Supercoppa e un mese di campionato a causa del mercato"

Scritto da Redazione  | 
Foto: Fanfani/Fiorentinanews.com

A Radio Bruno il giornalista de Il Corriere della Sera Alessandro Bocci riparte dalla vittoria della Fiorentina sul Frosinone per poi spostarsi sul delicato confronto di domani a Bologna contro la squadra di Saputo

‘Belotti non è un fenomeno ma può dare tanto. La Fiorentina ha buttato via un mese di campionato’

“Contro il Frosinone mi si è allargato il cuore nel vedere finalmente un centravanti che attacca il primo palo, cosa che non succedeva da tempo. Belotti non credo sia un fenomeno, non sono soddisfatto del mercato e il 2 gennaio ci voleva l'esterno che Italiano chiedeva, abbiamo buttato via la Supercoppa ed un mese di campionato, ma penso possa dare tanto. È una partita complicatissima, il Bologna sta forse meglio di sempre. Voglio pensare che la Fiorentina, anche se dovesse perdere, sta uscendo da un periodo difficile e credo che potrebbe avere ancora tempo per rientrare. Gonzalez sta tornando e Belotti si sta calando nei meccanismi, quando Arthur starà meglio e Bonaventura uscirà dal buco nero in cui è entrato post Nazionale, credo che la Fiorentina possa ritornare a macinare". 

‘Bisogna lavorare sulla fase difensiva per giocarsi l’Europa'

“La Fiorentina ha fatto un punto tra Sassuolo Udinese e Lecce e ora è senza paracadute, ma se non sta bene può perdere contro chiunque, così come può sfidare chiunque o quasi. Ci sarà stanchezza e una gara dietro l'altra ma questo vale anche per le altre squadre in lotta per l'Europa. Serve migliorare in difesa, ci vuole maggiore attenzione e il ‘Nì’ di Italiano mi fa ricordare che abbiamo concesso 3 palle gol a Kaio Jorge. Ranieri penso possa aiutare in questo, Quarta dà parecchio in avanti ma è meno affidabile. Difendendo meglio si mettono in difficoltà anche le squadre più forti come ha fatto ieri l'Udinese con la Juventus".

L’alone di mistero attorno a Infantino. Il passo indietro dell’argentino che lascia perplessi
Dal 6 dicembre scorso Gino Infantino non era sceso in campo e si è rivisto soltanto venerdì scorso con la maglia della...

💬 Commenti (5)