Questo sito contribuisce alla audience di

Piovono critiche ovunque per la Fiorentina: “Il problema è nella qualità del gioco, nella crisi degli attaccanti. I viola, una squadra macchinosa e involuta: i cambi di Pioli portano solo confusione…”

Piovono critiche per la Fiorentina, anche da parte del Corriere della Sera. Tra le pagine del quotidiano nazionale difatti, troviamo un’ampia parte riservata alla deludente prestazione viola: “Il problema è nella qualità del gioco, nella crisi degli attaccanti, Pjaca e Simeone, entrambi sostituiti, nel giro palla lento. Una squadra macchinosa e involuta, che non vince da quaranta giorni e, come era successo con Cagliari, Torino e Roma, si illude. Il gol di Benassi non basta. Spreca le occasioni per chiudere il conto e si ritira troppo nell’ultimo quarto d’ora. Longo azzecca le mosse: Pinamonti che segna e Cassata che regala gli strappi giusti. I cambi di Pioli, invece, servono a poco, solo ad alimentare la confusione. Il Frosinone festeggia il quarto risultato utile consecutivo. Per la Fiorentina così sarà dura andare in Europa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Una squadra Sicuramente con problemi di giocatori, ma il maggiore problema è sicuramente l’allenat che non ha saputo dare un gioco alla squadra con tanti giocatori fuori ruolo

  2. Ma cosa state a fare discorsi ,la verità evidente è una sola, la Fiorentina ha solo 4/5 giocatori che possono stare in serie A GLI altri, titolari e riserve , no. Squadra costruita male,senza testa, con un valore di mercato pressoché zero, se si eccettua i citati 4/5 il resto sono un peso che non riuscirai a smaltire . Se non ci fossero i DV sarebbe una squadra ridotta al fallimento. Giornalisti, aprite gli occhi alla società (NB la primavera idem, con tutto quello che costa)

  3. Ragazzi, quando arrivò Pioli lo scorso anno, aveva indicato il 4-2-3-1 come suo modulio di gioco ed infatti si aveva Gaspar e Laurini come terzini dx, Eysseric e Saponara dietro la punta (Simeone), Veretout e Badelj in mezzo e Chiesa e G.Dias sulle ali. Poi che cosa è successo ? Semplice, che la maggiornaza dei giocatori presi da Corvino NON ERA BUONA A NULLA ( Gaspar, G.Dias, Eysseric con Laurini molto limitato) ed allora Pioli fu obbligato a giocare col 4-3-3 inventando il ruolo a Milenkovic ed utilizzando Biraghi a mezzo col centrocampo in un 3-4-3 in fase di attacco. Quest’anno non sono stati presi nè terzini dx che sappiano spingere, nè ali che sappiano rientrare in copertura e si è sperato di sostituire Badelj con un inventato Veretout facendolo affiancare da un Gerson svogliato verso la Fiorentina e lento in fase di costruzione. Se si aggiunge, come ipotizzato da molti già da Moena, che Pjaca non è il craque sperato ma è solo uno dei sogni a basso costo che Corvino rincorre nel tempo, e che Mirallas è ujn ex-giocatore, il quadro è fatto. Cosa si spera, che Vlahovic, 20 anni prima volta in A, risolva i problemi o che un eventuale Montiel si trasformi in Messi all’improvviso o che Sottil esploda senza preavviso come una bomba ? Pioli ha le sue colpe, grandi anche, perchè non si è mai fatto sentire dai DV o da Corvino ma ha preferito continuare con la sua politica di YESMAN, ma Pioli non è un mago, non può trasformare il carbone in oro, lo puà profumare, lo può tingere ma carbone era e carbone resta !! Deve far qualcosa per cambiare ? Spero lo faccia ma sono abbastanza scettico sui risultati nel tempo. I colpevoli chi sono ? Lo sapete tutti: I Della Valle, Corvino, Cognigni e Freitas e per questo vanno tutti contestai ad oltranza senza tregua fiche non si tolgano tutti dai 4 passi !!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.