Questo sito contribuisce alla audience di

Robles: “Montiel? La Fiorentina lo ha strappato a Real Madrid e Barcellona. Mi ricorda Ozil e non sarei sorpreso se…”

Un giocatore che sta facendo bene, sia pur nella Primavera della Fiorentina, è sicuramente Tofol Montiel, attaccante spagnolo che, quando era al Maiorca, ha avuto come suo allenatore, Julian Robles. Robles, intervistato da La Nazione, ha dichiarato: “È vero, sia il Barcellona che il Real Madrid hanno provato fino all’ultimo ad acquistarlo. Il Maiorca però non ha voluto sentire discussioni e ha avuto un canale preferenziale coi viola. Ho allenato il ragazzo fino a pochi mesi fa per cui non sarei affatto sorpreso se ciò dovesse esordire presto in Serie A. Ha tutte le potenzialità per sorprendere e imporsi subito”.

Fisicamente non è certo un colosso: “Montiel è in crescita – continua Robles – è ancora nell’età della maturazione fisica per cui penso che con un bel po’ di palestra potrà raggiungere il livello degli altri. Oltretutto per quella che è la zona di campo dove deve agire, ovvero in posizione di mezza punta, può incidere sfruttando la sua attuale struttura fisica. Chi mi ricorda? Senza dubbio Özil dell’Arsenal: Tofol ha il classico profilo del numero 10, che può spaccare la partita da un momento all’altro. E personalmente gli auguro di diventare così”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Punto primo, Montiel sta facendo molto bene in primavera.
    Punto secondo, essere un fenomeno non vuol dire che per forza devi essere trascinatore in primavera. Vedi Ianis Hagi, lo abbiamo cacciato in primavera, non è riuscito a fare la differenza lì, in prima squadra non è praticamente mai stato considerato e lo abbiamo rimandato indietro. Adesso a 19/20 anni è stato eletto miglior giocatore rumeno. Ciao Pioli fai così anche con montiel mi raccomando.

  2. Chi si intende di calcio, si accorge subito che Montiel è un gioicatore sprecato in primavera; poichè si allena con la prima squadra, Pioli dovrebbe inserirlo gradualmente, nelle partite meno impegnative e sicuramente il suo apporto alla squadra sarebbe positivo; le qualità non gli mancano, mi dispiacerebbe non vederlo impiegato, specando un talento che chiede solo di poterlo esprimere

  3. Per ora non fa la differenza neppure in Primavera, e con cuor di leone Pioli un’occasione in prima squadra non l’avrà MAI!

  4. Per rinforzarlo dovremmo mandarlo un anno dai gobbi…vedi poi che muscoli…

  5. Tutti a fare gli altari a Montiel e Sottil. E si e’ visto sono riusciti a perdere in casa col Cagliari uno dei fanalini di coda del campionato primavera. Questi messi in una squadra di serie A non toccano boccia, ma i fiorentini ne sanno di più degli allenatori che ce l’ hanno sotto gl’ occhi tutti i giorni.E con il Cagliari Montiel alla fine e’ stato anche sostituito, dateve na calmata e fatevi li cacchi vostri. Cioè andate a lavorare sempre se c’ avete un lavoro e la voglia di faticare e ho i miei dubbi.

  6. Montiel?ma la Fiorentina ha Pioli….

  7. Anche a me sembra un numero 10 ,ma non avevo il coraggio di dirlo per paura di essere tacciato da illuso.
    Da gennaio lo metterei fisso in prima squadra e lo farei giocare. Ormai il campionato è compromesso nelle prime 8 posizioni e d allora chiariamoci le idee su diversi giocatori per il prossimo anno.
    Non voglio offendere nessuno ma anche quando arrivarono Baggio e Antognoni non è che fossero già affermati e dalla carriera certa! E allora avanti con Montiel ,bel pezzo da rinforzare fisicamente ma in possesso in pectore di tutti i presupposti per divenire un fuoriclasse!!
    Certo bisogna che qualcuno prenda coraggio a quattro mani e si impegni a puntare ed insistere su di lui?
    Pioli? Ho dubbi!

  8. A Pioli purtroppo ricorda Baez

  9. Purtroppo c’è Pioli che non ha certo la voglia di lanciare dei giovani. La Fiorentina ha un allenatore che utilizza giocatori spenti piuttosto che affidarsi ai ragazzi della Primavera e che ha preso l’abitudine (nefasta) di scombinare l’assetto della squadra negli ultimi minuti delle partite con i risultati che conosciamo.
    Simeone è bollito, Pjaca non è neppure entrato in pentola, Gerson ha la mobilità di una lumaca e Chiesa si è chiuso in un egoismo che lo rende avulso dal gioco di squadra.
    Pioli che fa? Sostituzioni a fine partita propedeutiche a subire il golletto di turno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.