Questo sito contribuisce alla audience di

La Curva Fiesole: “Vi spieghiamo il perché della coreografia dedicata a Magherini. Vogliamo che il suo ricordo resti indelebile”

La Curva Fiesole sulla sua pagina Facebook ha descritto le ragioni per la quale è stata organizzata per la gara contro la Juventus la coreografia dedicata a Riccardo Magherini, dopo i recenti risvolti giudiziari sulla sua scomparsa che hanno scatenato grandi proteste:

“La coreografia è stata dedicata come avete potuto vedere a Riccardo Magherini. Riki, oltre ad aver giocato nelle giovanili della Fiorentina, era un ragazzo nato e cresciuto a Firenze, uno di noi. Non possiamo e non vogliamo dimenticarlo dopo la vergognosa sentenza che ha assolto dei vigliacchi con la divisa addosso che lo hanno ucciso. Quello che abbiamo fatto oggi rimarrà indelebile nella storia ma soprattutto vogliamo rimanga indelebile nella memoria di Brando, il figlio di Riky, che quando sarà più grande saprà che suo padre non è quello che hanno descritto loro, ma che era un ragazzo di Firenze ucciso ingiustamente e per il quale c’è un popolo intero, quello fiorentino, che chiede giustizia e verità. Riccardo Magherini vive nel cuore di Firenze”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Grande coreografia. L’infame qui sotto che dice che Magherini non è stato ucciso dagli agenti forse ha dei problemi alla vista…perché non le dici ai familiari di Riki le tue belle considerazioni? Questi agenti sono stati assolti semplicemente perché sarebbe stato troppo complicata da digerire un’altra condanna dopo il caso Cucchi. Solidarietà a Riki, ad Aldrovandi, a Cucchi e a tutte le altre vittime dello stato.

  2. Adesso la curva si sostituisce ai giudici. Ma perché non giudica i della valle e la fallimentare gestione? Curva e stadio vuoto altro che coreografia…

  3. Sono sempre stato con la curva , stavolta no, la giustizia non la si può prendere per come tira il vento , la sentenza va rispettata , Magherini aveva intrapreso una strada che spesso porta a queste conseguenze, troppo semplice da parte della famiglia gettare le colpe sulla giustizia e sulle forze dell’ordine , bisognerebbe inanzitutto farsi una autoanalisi per capire il perchè il ragazzo abbia un intrapreso quella strada.
    Ho visto genitori a livello di calcio giovanile esercitare delle pressioni enormi sui figli , l’aspettativa , il desiderio di cartiera, soldi, donne , il CR7 sullo sfondo portano a crolli spicologici dalle conseguenze drammatiche !

  4. Ciao Riky, riposa in pace ed abbi pietà, anche per questi commenti vergognosi sotto.

  5. Coreografia mai vista nemmeno per il Pompa (Fiorentina -Milan 92-93)….e ho detto tutto del mondo ultras a Firenze.
    Solidali ok ma pensiamo a fare il tifo come una volta è andiamo a farci sentire dalla societa’…

  6. Ho visto più volte quel filmato. Riki non è stato ucciso dalla Polizia ma da quella merda che si chiama cocaina… Abbiate l’onestà intelettuale di condannare chi si arrichisce sulla pelle di molti. Invece, va condannato seriamente il consumatore di droga, perché se nessuno la cerca, nessuno la vende. Si rendono milionari i capi della criminalità organizzata che sulla droga hanno costruito il loro impero.

  7. Si ma invece di fare sempre coreografie alziamo un po la voce perché allo stadio si sente parecchio silenzio.
    Tristezza.

  8. Osannato un tossico. Fate schifo. Non vengo più allo stadio proprio per questo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.