L'ex ministro Lotti e Antognoni. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
L'ex ministro Lotti e Antognoni. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

A Toscana TV ha parlato Luca Lotti, ex Ministro dello sport e attuale consulente esterno per l'Empoli Calcio. Ci sarà anche lui all'incontro con la prefettura in programma giovedì per cercare una soluzione per le partite interne della Fiorentina durante i lavori al Franchi. Così ha commentato la possibilità Castellani

“Mi pare di capire che la partita sullo stadio sia prettamente fiorentina, tra la società viola e il Comune di Firenze, più che con il Governo. Però ascolteremo quello che il prefetto avrà da dirci. Nella vicenda l'altro attore importante è il Comune di Empoli, che è il proprietario del Castellani e il Sindaco Barnini si è già espresso sulla vicenda. Il problema si è creato all'inizio quando non si è voluto affrontare quando era il momento. Oggi si sta rincorrendo un problema che andava risolto prima. La riunione è stata convocata per cercare una soluzione e ascoltare le opinioni. Ovvio che è importante per la società Empoli esserci, ma è indubbio che si è arrivati a fare certe scelte in ritardo”

E ancora: "Io penso che il Viola Park, oltre che essere un grande investimento, potrebbe essere anche una soluzione. Ma qui mi limito a commentare da osservatore. Prendo l'esempio del Real e del Barcellona che, durante i lavori al proprio stadio, hanno sfruttato il centro sportivo. Non la vedrei una soluzione impossibile. La Fiorentina non ha mai nascosto di voler investire e mettere soldi, ma quando si è saputo, magari unendoli a soldi privati, non c'è stata una grande lungimiranza su Commisso". 


💬 Commenti (11)