Sulla prova di Jack Bonaventura in maglia azzurra, nell'amichevole con il Venezuela, pesa l'errore (in compartecipazione) che ha portato al pari momentaneo dei sudamericani. Sul Corriere dello Sport, Alberto Polverosi parla così del tema:

"Si può cominciare dal basso? Certo che si può. Si deve cominciare dal basso? No, non si deve, non è obbligatorio. Nella costruzione da dietro c’è un movimento che personalmente ci terrorizza, è il passaggio del portiere al giocatore che viene incontro centralmente alla palla. A quel punto basta un errore, che in un’altra zona del campo avrebbe poche conseguenze, e sei finito. È l’azione che ha portato il Venezuela al pareggio, passaggio di Donnarumma a Bonaventura che stava correndo verso la propria area, pressione di Martinez, Bonaventura ha sbagliato il passaggio indietro, consegnato palla a Machis e gol. Sia il portiere parigino che il centrocampista fiorentino avevano la possibilità di spazzare via la palla, ma niente, ormai è un movimento che hanno in testa come un codice.

Tutto questo non significa che l’azione da dietro non debba mai iniziare. Sarebbe stupido solo pensarlo. Non è invece stupido pensare che ci sono momenti e momenti, situazioni e situazioni, una diversa dall’altra e gli allenatori e i loro giocatori devono saperli interpretare. Il calcio insegna che le mode non portano a niente".

El Doblete di Beltran! L'attaccante viola trascina la Sub 23 argentina in vista delle Olimpiadi con una doppietta da rapace. VIDEO
Notte molto importante per Lucas Beltran, impegnato con la Sub 23 dell'Argentina in un'amichevole di preparazione alle O...

💬 Commenti (8)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo