Ma quale biscotto? Contro il Ferencvaros è stata partita vera e la Fiorentina ne ha sofferto. E da Budapest arrivano le prime notizie su Nico Gonzalez

Scritto da Redazione  | 
Gonzalez si infortuna in Ferencvaros-Fiorentina. Foto: Fiorentinanews.com

La Gazzetta dello Sport analizza la partita di ieri tra Fiorentina e Ferencvaros, che ha portato i viola a vincere il gruppo F di Conference League e approdare direttamente agli ottavi della competizione. E “contro il logorio degli attaccanti viola - scrive il quotidiano - la pezza ce la mettono sempre i difensori. Con la spizzata di Milenkovic e il colpo sotto porta di Ranieri, la Fiorentina riagguanta il buon Ferencvaros e conquista il primo posto nel girone. Niente playoff questa volta, quelli li affronterà la squadra della vecchia conoscenza Stankovic". 

Tutti contenti? Non proprio, perché Italiano rischia di perdere a lungo il suo uomo migliore, Nico Gonzalez. L’argentino è uscito in barella e in lacrime dopo venti minuti (dallo stadio in stampelle), consolato anche da Stankovic, per un problema muscolare ai flessori della coscia destra. Per lui si teme uno stiramento serio. Alla ripresa della Conference, però, ci sarà, questo è indubbio. 

E alla fine il biscotto è arrivato solo a metà, con la Viola che ne ha sofferto. A parte gli ultimi dieci minuti di partita è stata battaglia vera. Il Ferencvaros è partito forte, perché se avesse vinto sarebbe balzato in testa e pur senza creare occasioni vere ha messo pressione alla Fiorentina che ci ha messo un pochino prima di entrare in partita, iniziando con la formazione attesa a dispetto di un Duncan febbricitante. 

Le nostre PAGELLE: Ecco chi è Ranieri, oggi vi è arrivata la risposta. Christensen bene anche in Ungheria, disastro sugli esterni
Christensen: 7 Doppia e bella parata al 33', quando il Ferencvaros si affaccia seriamente per la prima volta nel match. ...

💬 Commenti (6)