Palladino Fiorentina
L'allenatore Raffaele Palladino. Foto: Vicario/Fiorentinanews.com

Valeri Bojinov e Raffaele Palladino hanno vissuto un anno insieme a Torino, nella stagione in cui la Juventus era in Serie B, ma anche sei mesi a Parma. L'ex attaccante della Fiorentina, intervistato da La Nazione, parla del nuovo tecnico viola. 

“Non intravedevo la voglia di diventare allenatore”

“Vi confesso che quando ci parlavamo nello spogliatoio non intravedevo in lui la voglia di diventare allenatore - spiega il bulgaro - Quello che ho apprezzato di ‘Raffa’ fin dal primo giorno è l’intelligenza, la professionalità e il grande stile. Il lavoro di Raffaele a Monza è stato eccezionale. Si è fatto trovare pronto dopo solo tre anni di settore giovanile e non ha sbagliato nulla. Quando in carriera hai allenatori come Juric e Gasperini diventa più facile allenare subito in A”. 

Firenze punto d'arrivo

E poi sull'avventura a Firenze: “Non dovrà essere una tappa ma un punto di arrivo. Rispetto al Monza dovrà fare i conti con aspettative più alte, con pressioni che non sono paragonabili a quelle vissute fino ad oggi. Ma ’Raffa’ ha già lavorato in piazze top. E poi è un po’ come me…Io senza stimoli non riesco a lavorare. E lui fa lo stesso: la stampa, la città, il tifo della Fiesole sono tutti aspetti che ti fanno sentire il migliore e Raffaele ha tutto per poterlo dimostrare. Poi a Firenze troverà un centro sportivo unico in Europa che lo aiuterà”.

Palladino pensa già ad una Fiorentina all'attacco: la linea che si vuol seguire per un degno post-Italiano
Per certi versi, Raffaele Palladino non è un allenatore tanto dissimile dalle idee tattiche di Vincenzo Italiano. Il pr...

💬 Commenti (3)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo