Polverosi: “L’annuncio di Nardella sembrava troppo bello. E se la nuova amministrazione non trova i fondi rimanenti che si fa, ci si continua a bagnare e abbronzare?”. Il silenzio della Fiorentina

Scritto da Redazione  | 
Foto: MS/Fiorentinanews.com

All’indomani della giornata in cui il sindaco Nardella ha presenziato all’avvio dei lavori di disfacimento del vecchio tabellone segnapunti in Curva Ferrovia, il giornalista Alberto Polverosi torna sulla nebulosità che ancora attanaglia il destino del Franchi.

‘Tra le righe Nardella ha fatto capire che la copertura si farà più avanti’

“Era troppo bello l’annuncio del mese scorso: la Fiorentina giocherà al Franchi anche nella stagione 2024-25. Così bello, e giusto, che ne eravamo rimasti sorpresi. Ma ieri, eccone un altro di annuncio, messo fra le righe dal Sindaco Nardella. Per sintetizzare: si spendono 151 milioni di euro per rifare lo stadio, oggi uno dei pochi stadi scoperti d’Italia, per portare le due curve dietro le due porte, per migliorare i servizi e crearne di nuovi, ma il rifacimento più importante, ovvero la copertura del Franchi, si farà più avanti”, scrive sul Corriere dello Sport-Stadio.

‘Il silenzio della Fiorentina sui lavori al Franchi’

“Per la copertura però servono altri finanziamenti. Dovrà trovarli la nuova amministrazione dopo le elezioni di giugno. E se per caso non riesce a recuperare le decine di milioni che servono per mettere un tetto alle due curve e alla Maratona, che succederà? Ma pensiamo positivo: la nuova amministrazione trova quei fondi. Per coprire uno stadio dovranno ripartire i cantieri, o no? Mica verrà steso un telone sopra le tribune scoperte. Ci vorranno gru, macchinari e strutture adeguate, l’opera andrà avanti ancora per mesi, con i disagi conseguenti. E in questo caso, la Fiorentina potrà continuare a giocare ancora al Franchi o dovrà trasferirsi di nuovo al Padovani come accadrà per la stagione 2025-26? Sulla sponda viola, il silenzio”.


💬 Commenti (7)