Nel comunicato dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive si legge come il giudizio su Fiorentina-Maccabi-Haifa in programma al Franchi il 14 marzo alle 18:4 sia stato sospeso “al fine di approfondire l'analisi dei rischi connessi alla gara”, oltre ad aver bloccato l'inizio della vendita dei biglietti per la partita. La situazione in Israele rimane tesissima e le conseguenze del conflitto potrebbero in qualche modo riguardare anche l'estero, per questo il Viminale ha le orecchie ben dritte sull'arrivo della squadra israeliana a Firenze.

Le tre decisioni più probabili

Solitamente, però, quando il giudizio dell'ONSM viene sospeso su una partita, i provvedimenti più ricorrenti sono principalmente tre: la limitazione della vendita dei tagliandi (dalla limitazione per residenza fino alla trasferta vietata degli ospiti), lo spostamento della partita a un orario diverso da quello inizialmente previsto, oppure le porte chiuse

Un rischio concreto 

La decisione ufficiale sarà presa solo nei prossimi giorni, ma il rischio che il Franchi il 14 marzo rimanga vuoto, ad oggi, è concreto. Il Maccabi Haifa ha già giocato a porte chiuse la partita di ritorno dei playoff di Conference contro il Gent in Belgio. 


💬 Commenti (10)