Dodô scalpita, ma la Fiorentina non ha voglia di rischiare niente. Possibile ripresa graduale con i giovani per il brasiliano?

Duccio Zambelli  | 
Il difensore viola Dodô in panchina. Foto: Fanfani/Fiorentinanews.com

Dodô è tornato ad allenarsi in gruppo con i compagni dopo il grave infortunio al ginocchio che aveva interessato il crociato anteriore. Il brasiliano ha recuperato in tempi record, vista la lesione del muscolo e l'operazione subita appena quattro mesi fa. 

Un recupero flash, se considerata la media

Secondo i tempi di recupero normali, stringendo un po' i tempi e forzando il rientro in modo “sicuro”, il suo ritorno in campo poteva essere previsto per marzo/aprile, ma il terzino ex Shakhtar sembra scalpitare. Da tempo, attraverso i social e non solo, ha fatto capire di voler rientrare al più presto. 

Ma la Fiorentina non vuole rischiare niente

La Fiorentina però non sembra intenzionata a voler rischiare niente con il brasiliano, sul quale è stato fatto un investimento importante per portarlo in maglia viola nell'estate 2022. Una ricaduta su un infortunio del genere potrebbe costare caro e non c'è alcuna fretta di forzare i tempi. A dimostrarlo c'è anche l'unico investimento sul mercato viola fino ad adesso, che è arrivato proprio da quella parte: a destra ci sarà Faraoni a dare una mano a Kayode.

Test con i giovani?

Per testare le condizioni di Dodô, secondo quanto appreso da Fiorentinanews.com, si starebbe pensando di convocarlo per qualche gara anche con la Fiorentina Primavera di Galloppa. Capire quali sono le sensazioni del brasiliano in campo, rendendogli anche qualche minuto: questo l'obiettivo. Ci sarà da capire quando e se il tutto è fattibile. Dodô scalpita. Ma serve calma e accortezza. 

Mina nel mirino dell'Olimpiakos e l'affare potrebbe andare in porto (per cifre minime). La Fiorentina pronta a mettere a bilancio un altro segno "più"
Mina in uscita(?)Yerry Mina potrebbe essere tra i giocatori pronti a lasciare la Fiorentina nei prossimi giorni di merca...

 

 

 


💬 Commenti