Casini a FN: "Con questo terreno acquistato dalla Fiorentina, il Viola Park diventa il più grande centro sportivo d'Italia. Le autorizzazioni che servono prima di far partire i lavori"

Scritto da Francesco Matteini  | 
Rocco Commisso e il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini. Foto: Vicario/Fiorentinanews.com

“La Fiorentina ha acquistato un terreno di circa 6 ettari adiacente al Viola Park". La conferma alla notizia della nascita del Viola Parking, la dà a Fiorentinanews.com, il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini. "Con questa aggiunta il Viola Park diventa in assoluto il più grande centro sportivo d’Italia, era secondo solo a Formello dove si allena la Lazio. La Fiorentina sa che non può ingrandire il centro sportivo, e non ce n’è neppure bisogno, tuttavia può organizzare un parcheggio provvisorio, esattamente come ha fatto il comune di Bagno a Ripoli in questi mesi nell’area di via Granacci”.

Quali autorizzazioni occorrono per realizzare il parcheggio provvisorio?

“E’ necessaria l’approvazione del Consiglio comunale e l’autorizzazione paesaggistica. Solitamente è obbligatorio realizzare parcheggi  a servizio delle nuove strutture sportive, ma tutti ci ricordiamo che la Soprintendenza pose delle restrizioni”.

Parcheggio provvisorio per quanto tempo?

“In attesa della realizzazione del parcheggio scambiatore al capolinea della tramvia. L’intervento è cofinanziato anche dal Comune di Bagno a Ripoli, ma la costruzione spetta al Comune di Firenze che è la base appaltante dei lavori della tramvia”.  

Intervento che doveva già essere iniziato…

“I lavori dovrebbero partire a febbraio, ma è l’amministrazione fiorentina che li coordina. Noi abbiamo dato risposta a questi ritardi mettendo finora a disposizione della sosta l’area di via Granacci”.

Nasce il Viola Parking, la Fiorentina ha deciso di mettersi in proprio. Il terreno acquistato dal club viola
Nasce il Viola Parking. Per risolvere i problemi di sosta delle auto dei tifosi, la Fiorentina ha deciso di intervenire ...

 

💬 Commenti (7)