Il giornalista ed ex responsabile della comunicazione della Fiorentina Gianfranco Teotino ha parlato a Radio Sportiva, rispondendo alla considerazione di un tifoso viola, molto critico nei confronti dell'operato della dirigenza viola sotto ogni punto di vista. Il tifoso sostiene che la Conference sia una manifestazione di bassissimo livello, e teme che la finale raggiunta possa far passare quella della Fiorentina come una grande stagione un'annata in cui sul mercato si è sposo poco e i dirigenti preposti all'acquisto dei calciatori hanno fallito. 

‘La Fiorentina ha raggiunto risultati eccellenti dall’arrivo di Italiano'

"Penso che questo giudizio sia un po’ troppo negativo; una finale europea è importante. È vero che la Conference League è la competizione meno forte visto il lotto dei partecipanti, però avervi preso parte due volte ed essere arrivati alla finale con possibilità di vincerla è un risultato sicuramente da tenere in considerazione. Il giudizio da dare sulle mosse della proprietà viola è molto articolato. La proprietà gigliata non aveva cominciato bene, poi però soprattutto dall'arrivo di Italiano, nelle ultime stagioni la Fiorentina è una squadra che ha sempre lottato per l'Europa e raggiunto in Conference i risultati eccellenti di cui ho parlato. La Fiorentina ha fatto semifinale di Coppa Italia due volte e la finale un'altra. La squadra si è dimostrata molto competitiva nelle manifestazioni ad eliminazione diretta". 

‘I soldi sono stati spesi male, i centravanti non hanno segnato i gol necessari’

“Se c'è un rimprovero che si può fare non è tanto sulle spese fatte dalla dirigenza viola, quanto sul fatto di aver speso male i soldi. Le ultime sessioni di mercato sono state negative, non hanno aggiunto molto alla squadra, soprattutto per quanto riguarda l'attacco. I centravanti presi e spesso pagati non hanno portato in dote i gol necessari per rendere efficace la bellezza indiscutibile del gioco della Fiorentina, con la sua voglia di aggredire gli avversari e riconquistare subito palla occupando la metà campo altrui. Il numero di gol è stato troppo basso soprattutto in questa stagione, e la responsabilità è anche di chi ha fatto il mercato. È chiaro però che se la Fiorentina riuscisse a vincere un trofeo europeo dopo così tanti anni, pur non essendo la Champions o l'Europa League, il giudizio della stagione diventerebbe positivo. Con l'Olympiakos ritengo i viola leggermente favoriti, anche se penso che la finale sia piuttosto equilibrata”.


💬 Commenti (3)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo