Nela: "Belotti non è una certezza per la Fiorentina, ai viola serve uno come Lukaku. Ikone? Col gradimento di De Rossi nome buono per la Roma"

Scritto da Redazione  | 
Jonathan Ikone. Foto: Vicario/Fiorentinanews.com

Bandiera giallorossa, l'ex terzino della Roma Sebino Nela ha parlato a Lady Radio commentando le recenti voci di mercato che intrecciano il destino viola con quello capitolino, ma non soltanto.

‘La Roma deve vendere per prendere nuovi calciatori’

Ikone-Belotti? La Roma ha cambiato allenatore e ancora deve essere nominato il ds, perchè Pinto andrà via da Febbraio. Prima di prendere un giocatore certamente serve una valutazione tecnico-tattica e la Roma ha paletti finanziari ben noti. I giallorossi devono cedere per inserire altri calciatori. Nella Roma rientra Abraham, da capire che fine farà Lukaku e poi c’è Azmoun per quanto riguarda l’attacco e bisogna vedere cosa succederà”.

‘Belotti? Cercherei altro fossi la Fiorentina'

"Belotti ha chiuso la stagione scorsa a 0 gol, quest’anno ha riniziato meglio trovando qualche rete. Ha avuto poco minutaggio. Guardando la classifica mi chiedevo dove potesse essere la Fiorentina con un Lukaku in avanti. Alla squadra viola servono certezze davanti e Belotti non penso possa esserla. Serve una punta da 15-20 gol alla Fiorentina, che è una squadra che costruisce tanto, aggressiva e con gamba, però in una porta occorre fare gol nel calcio. Andrei su altri profili, non so che risorse abbia la Fiorentina economicamente ma cercherei un altro tipo di punta".

‘Ikone può essere un nome buono se c’è l'ok di De Rossi'

Ikone può essere un nome buono per la Roma se rientrasse nel gradimento di De Rossi. Dybala è quasi a mezzo servizio, se verrà confermato il 4-3-3 visto col Verona alla Roma mancano degli esterni di ruolo. La Roma in questo momento èin una posizione di classifica che oltretutto non le consente di aspirare a certi tipi di profili, di livello superiore. La Fiorentina è in corsa per il quarto posto in virtù delle difficoltà di Lazio e Napoli, e ci sono 5-6 squadre che ora si giocano la Champions. Sarà una corsa avvincente e se la Fiorentina è lì è per merito. Occorre migliorare qualcosa in attacco e se la Fiorentina lo farà avrà un vantaggio sulle altre, vedendo anche la classifica attuale".

Donadel: "Fiorentina è l'anno giusto per tornare in Champions. L'esperienza a Firenze è stata incredibile, Prandelli la nostra guida per anni indimenticabili"
L'ex centrocampista della Fiorentina (e anche ex allenatore delle giovanili viola), Marco Donadel, in un'intervista rila...

💬 Commenti (11)