Sono in tre in semifinale tra Europa e Conference League e sono anche piuttosto abituate a questo punto: Fiorentina, Atalanta e Roma tengono vive le speranze di trofeo per l'Italia in questa stagione. L'ultima coppa che non sia Champions mancava da queste parti ancora dal Parma di Malesani (che vinse la Coppa Uefa nel ‘99) prima dell’invenzione della Conference.

E La Gazzetta dello Sport rilancia alla grande le possibilità delle 3: la Fiorentina ad esempio sa già che si separerà da Italiano ma sarà un addio pacifico, possibilmente da rendere indimenticabile. Niente ossessioni e nessuna pressione legata ai risultati con Brugge ed eventualmente con Olympiakos/Aston Villa. Una piccola differenza secondo la rosea però è sul livello di entusiasmo: a Bergamo e a Roma trabocca, un sold out dopo l'altro, a Firenze invece si è faticato a riempire anche solo un Franchi a capienza ridotta per la gara di ritorno con il Viktoria Plzen.

Chiamatelo Re di Coppe: Italiano a fine ciclo ma quasi in-eliminabile nonostante quel trend al contrario in campionato
Solo due avversari sono stati fatali a Vincenzo Italiano nelle sue corse ad ostacoli delle coppe, in questi tre anni di ...

💬 Commenti (13)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo