La Fiorentina non cambia idea: vuole giocare al Franchi anche durante i lavori. Ma nel pacchetto per il restyling non mancherebbero solo 55 milioni...

Scritto da Redazione  | 
Rocco Commisso al Franchi. Foto: Fanfani/Fiorentinanews.com

Secondo quanto scrive La Nazione sul proprio sito, mentre oggi pomeriggio soo state aperte le offerte per il bando sul restyling del Franchi, in Palazzo Vecchio continua a tenere banco il tema dello stadio provvisorio della Fiorentina per le partite che si giocheranno durante i lavori. Secondo il quotidiano emerge chiaramente la volontà del club viola di tutelare la tifoseria, scartando ipotesi di spostarsi in altre città. La Fiorentina, inoltre, non sembra convinta della soluzione “Padovani”  e l’ipotesi più gradita alla società gigliata sarebbe quella dei lavori a blocchi che permetterebbe alla squadra di continuare a giocare al “Franchi” senza interruzioni. Il che, ovviamente, farebbe slittare i tempi di realizzazione.

La Fiorentina avrebbe chiesto al Comune di chiedere al Governo la dilazione dei tempi entro i quali utilizzare i fondi  per i lavori il che permetterebbe ai viola di continuare a giocare al Franchi. Una lettera annunciata da Nardella poco fa a margine del Consiglio Comunale fiorentino. Sempre secondo il quotidiano, inoltre, secondo la Fiorentina nel pacchetto delle risorse non mancherebbero solo i 55 milioni del Pnrr, ma una cifra equivalente per i lavori di rifinitura che non sarebbero compresi nel bando di gara.


💬 Commenti (2)