Gritti: "Il nostro primo tempo non è stato all'altezza, ma bisogna dare merito alla Fiorentina. Peccato per la sconfitta, ma al ritorno ci sarà uno stadio intero a spingerci"

Giulio Dispensieri  | 

Il vice allenatore dell'Atalanta Tullio Gritti, stasera in panchina al posto dello squalificato Gasperini, ha parlato a Italia Uno dopo la sconfitta con la Fiorentina: “Il primo tempo non è stato all'altezza, ma bisogna dare merito all'avversario che si è comportato molto bene. Nella ripresa la partita è diventata più equilibrata e le occasioni ci sono state per entrambe le squadre. Sicuramente la partita di Napoli, giocata all'ora di pranzo con il primo caldo, ci ha tolto qualche energia in più, ma la Fiorentina è una squadra di qualità e non lo scopriamo di certo oggi”.

Poi ha aggiunto: “E' ancora tutto aperto, c'è la partita di ritorno e la giocheremo con la spinta del nostro pubblico. Oggi abbiamo concesso troppo campo alla Fiorentina, che ci ha pressato tanto impedendoci di creare. Complimenti a Mandragora per il gol, davvero da cineteca anche se lui ce l'ha nel repertorio”. 


💬 Commenti