ATENE - L'allenatore della Fiorentina, Vincenzo Italiano ha vissuto un'altra serata amara, culminata nella terza finale persa della sua gestione. 

“Abbiamo avuto più palle gol oggi che nella partita col West Ham. Abbiamo giocato come va giocata una finale. Concretezza, guizzo e giocate del singolo e loro hanno trovato tutto questo. Anche se c'era un fallo su Milenkovic. Sapevamo che non sarebbe stata una partita bella, ma potevamo fare di più quando sono entrati Ikone e Beltran. Nessuno ci ha dominato in Europa” 

E poi: “Potevamo fare gol noi in quattro situazioni, ma pensate che arrivare in finale è un cammino difficile. Abbiamo avuto attenzione altissima, abbiamo concesso due occasioni, hai le palle gol e non segni, per questo recrimini di non essere stato concreto. Capisco la rabbia dei tifosi, eravamo tutti convinti di poter fare di più”. 

E anche: "Non ho sentito quello che hanno detto i tifosi alla fine. C'è amarezza, c'è delusione, concedi poco e giochi alla pari, se non meglio degli avversari. In futuro, perché ci sono delle basi importantissime, devi individuare dove migliorare e la Fiorentina potrà fare strada in questa competizione e anche in Coppa Italia". 

Infine: "Ho parlato col presidente, ci incontreremo e vedremo quale sarà il futuro mio e quello della Fiorentina. Ma anche che tipo di crescita potrà esserci per questo gruppo. Vedremo nei prossimi giorni'. 

 


💬 Commenti (55)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo