Italiano: "In campionato avremmo potuto avere una classifica straordinaria, c'è rammarico. La verità è che ora non segnano più neanche i centrocampisti"

Giulio Dispensieri  | 

L'allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano ha parlato alla vigilia del match di Conference League contro il Genk: “In coppa abbiamo una consapevolezza e uno spirito che a volte in campionato non abbiamo, e questo non ci sta permettendo di avere qualche punto in più e una classifica migliore. Ora però dobbiamo pensare alla partita di domani, decisiva per le sorti del girone perché con una vittoria possiamo ipotecare il passaggio del turno. Sotto porta in Conference siamo sempre stati prolifici e domani dobbiamo confermarlo”.

E poi: “C'è il rammarico per i punti persi in campionato, perché eravamo partiti benissimo e a quest'ora avremmo potuto avere una classifica straordinaria. Dobbiamo ripartire e continuare a creare, proporre e migliorare, perché ad oggi non stiamo facendo bene sotto alcuni aspetti. Sugli attaccanti dico che stanno facendo troppo poco in relazione a quanto creiamo, ma se ci impuntiamo sul farli sbloccare poi ci rimette la squadra. La verità è che fino a poco tempo fa andavamo in gol con gli altri uomini, mentre adesso non ci riusciamo più né con i difensori sulle palle inattive né con i centrocampisti. Aspettiamo Nzola e Beltran, ma non credo che sia un problema di gioco. Devono solo trovare la scintilla". 

Così è se mi pare – Dieci indispensabili domande a Italiano
Non sono un tecnico e non mi sono mai atteggiato a tale. Ognuno deve fare il suo mestiere. E allora da giornalista (e an...

💬 Commenti (19)