La Fiorentina insiste: Vogliamo giocare al Franchi. Un'ipotesi possibile, ma solo da una condizione, resta un'extrema ratio. Le località scartate

Stefano Del Corona  | 
Lo stadio Artemio Franchi di Firenze. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com©

La Fiorentina insiste. Durante i lavori di ristrutturazione e rinnovamento del Franchi, la società viola vorrebbe rimanere a giocare nel proprio stadio. Un fatto questo che potrebbe essere possibile solo se il sindaco Dario Nardella, riuscisse ad ottenere un intervento legislativo che permettesse di poter prolungare i tempi di consegna dell'impianto. 

La lettera di Nardella

In questo senso una lettera dovrebbe essere inviata a stretto giro di posta dal primo cittadino fiorentino al Governo. 

Solo così la Fiorentina potrebbe continuare a giocare nel suo attuale (e futuro) stadio. Altrimenti dovrebbe traslocare. Ma niente Castellani, come alternativa resta solo il Padovani, ma è un'extrema ratio almeno nei desiderata del club gigliato. 

Le località scartate

In passato erano state proposte anche Modena e Cesena come località alternative, ma che sono state scartate praticamente fin da subito per varie ragioni. 

Mencucci: "Non sono persona gradita alla Fiorentina e non capisco il perché. Un fatto assurdo, mai visti né conosciuti i nuovi vertici viola"
L'ex amministratore delegato della Fiorentina, oggi dirigente del Lecce, Sandro Mencucci, come avete già potuto leggere...

 


💬 Commenti