Italiano e quelle (tante) chance di addio: tra un largo anticipo per decidere il futuro e la possibilità di ripensamenti

Scritto da Redazione  | 
Italiano e Sarri. Foto: Vicario/Fiorentinanews.com

La Nazione analizza la situazione in casa Fiorentina che riguarda l'allenatore Vincenzo Italiano dopo le sue parole sul suo futuro. La certezza che che il tecnico viola rimarrà sulla panchina viola fino al prossimo 30 giugno poi, quello che accadrà dal giorno successivo, dal primo luglio che arriverà, rimane da decifrare. 

“Da interpretare - scrive il quotidiano - Forse (perché no) anche da ridiscutere dopo quelle ‘cose’ che Italiano ha confessato di aver già detto e fatto sapere alla società. Un fatto sembra comunque certo, a parte eventuali automatismi sul rinnovo (la clausola è legata al piazzamento in campionato che valga almeno l’Europa League) o trattative su basi ’pesanti’ in chiave economica e tecnica, la possibilità che le strade di Vincenzo e dalla maglia viola si separino sono tante. E questo, visto nell’ottica di una programmazione del club , potrebbe addirittura essere un vantaggio per chi, a questo punto, ha la possibilità di valutare con al largo anticipo i nomi dei possibili eredi”

La prossima estate si prevede una girandola di panchine in Italia, con diverse big pronti a cambiare guida tecnica: Lazio, Napoli, Milan, Juventus, Bologna senza dimenticare Torino e Genoa. Tra i nomi in ottica viola già circolati quelli di Gilardino, di Palladino o di Sarri. Senza dimenticare che Italiano potrebbe ancora ripensarci. 

Italiano: "Il mio futuro? Vediamo più avanti, ho un grande rapporto con la società, il mio unico pensiero è regalare un trofeo al presidente"
L'allenatore della Fiorentina, Vincenzo Italiano, intervistato da Sky ha parlato del passaggio del turno in Conference L...

💬 Commenti (3)