Corsi: "Parisi sembrava un idolo di Firenze, poi Italiano lo ha schierato a destra. Baldanzi? Barone mi ha telefonato..."

Scritto da Redazione  | 
Barone e Corsi. Foto: Luca Fanfani per www.fiorentinanews.com

A due giorni dalla sfida contro la Fiorentina, il presidente dell'Empoli Fabrizio Corsi ha parlato a Radio Bruno Toscana: “Non mi aspettavo un avvio del genere da parte nostra, i cattivi risultati ci avrebbero potuto annientare e invece abbiamo reagito bene. Nicola ha portato tanta energia e quella motivazione che era mancata alla squadra nei primi mesi. Adesso dobbiamo lottare con lo spirito giusto fino alla fine per cercare di salvarci”.

“Barone mi ha telefonato per Baldanzi”

Poi Corsi ha aggiunto: “Di Zurkowski siamo molto contenti, per me le sue qualità non sono mai state in dubbio. Baldanzi? La Roma era un'opportunità per lui e per noi, non avrebbe avuto senso trattenerlo. Barone mi aveva telefonato per capire com'era la sua situazione, ma non lo definirei un vero e proprio interesse. Il nostro rapporto con la Fiorentina comunque è ottimo”.

“Parisi sembrava un idolo, poi…”

Parisi - ha infine detto Corsi - a Natale sembrava già un idolo di Firenze, poi Italiano lo ha messo a destra e ha avuto prestazioni deludenti. Spero che questa stagione di passaggio lo aiuti a crescere e completarsi. Nzola? Per me è un giocatore forte, forse semplicemente non abbastanza per indossare la maglia della Fiorentina”. 

Ancora problemi per Arthur: a Empoli sarà di nuovo panchina. Domani un rientro importante
Dopo la disfatta di Bologna, nella prestazione oltre che nel risultato, la Fiorentina ha l'obbligo di vincere a Empoli d...

 


💬 Commenti (9)