Questo pomeriggio l’ex attaccante della Fiorentina Claudio Piccinetti, durante un collegamento con Lady Radio, ha analizzato alcuni temi di casa viola: dall’arrivo di Palladino al mercato. Questo un estratto delle sue dichiarazioni:

“Prima servirà capire il modulo, poi verranno i giocatori. Nico Gonzalez…”

“SI ripartirà quando avremo ben presente cosa ci aspetta dal mercato, poi in base ai valori che avremo in rosa sapremo che calciatori che abbiamo in mano. Poi ovviamente il nuovo allenatore avrà detto quali sono i giocatori che preferisce a chi fa il mercato. Quale sarà il modulo? Se si continuerà con Bonaventura e Beltran sottoposta mi fa pensare al 4-2-3-1. Ma bisognerà capire anche quale sarà la scelta sugli esterni, e mi riferisco soprattutto a Gonzalez: in caso di cambio si potrebbe proporre anche un 3-4-2-1. Non so cosa succederà con l’argentino. Pradè ha comunque detto che rimarrà al 99%, quindi immagino ci sia la voglia di trattenerlo. Allo stesso tempo bisogna riconoscere che un Ds non può dire apertamente di voler fare a meno di un giocatore: cosi facendo il cartellino subirebbe un deprezzamento. Palladino sicuramente avrà espresso le sue idee alla dirigenza e in base a quello la società vedrà che scelte fare. Sicuramene sono dell’idea che un allenatore debba avere più scelte: che allenatore di Serie A sarebbe e non riesce a muoversi in piu sistemi di gioco?”

“Palladino dirà la sua ma la Fiorentina ha bisogno di una certezza: serve un vero centravanti”

Ha poi continuato: “Quello di quest’anno sarà un merito difficile perchè cambiando allenatore, e molto probabilmente anche filosofia, cosi facendo la società si trova a dover cambiare molti giocatori, non 3/4 soltanto. Italiano voleva tanti esterni, mentre Palladino sembra che non abbia espresso preferenze in quel ruolo. La Fiorentina sicuramente applicherà strategie di mercato in base a quello che ha detto il nuovo allenatore. Sono convinto che ne vedremo delle belle, anche perchè dobbiamo ricordarci che sta iniziando un Europeo: la Fiorentina ha bisogno di un centrovanti e dovrà stare molto attenta e seguire il torneo. Arnautovic non mi convince, negli ultimi hanno ha fatto massimo 10 partite a stagione. Questa squadra ha bisogno di certezze. Se devo prendere lui preferisco Pinamonti”.

“Sottil non offre certezze ma ha le sue attenuanti”

Ha poi concluso parlando di Sottil: “Si sa che nel gioco del calcio ci sono quelli che non si infortunano mai, mentre altri hanno sempre problemi. Può essere che non piaccia a molti tifosi, anche perchè non offre tante certezze. Nelle ultime stagioni ha avuto molti infortuni, anche importanti, e questo credo sia un’attenuante: quest’hanno lo abbiamo avuto al massimo solo per 4/5 partite”


💬 Commenti (7)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo