Benedetto Ferrara: "La Fiorentina è una squadra surreale, ma Italiano l'ha resa forte mentalmente e cresce insieme a lei. Campionato singolare, da sfruttare"

Scritto da Redazione  | 

Il giornalista Benedetto Ferrara, alla vigilia di Sassuolo-Fiorentina, ha commentato la situazione in casa viola: “Un campionato singolare, in generale, ma la squadra ha fatto molto più di quello che doveva fare, nonostante i suoi problemi strutturali. E Italiano ha costruito un gruppo mentalmente forte, conta molto questa recente mutazione”.

Sul Sassuolo: “Ha i giocatori, benché sia in un momentaccio. Per la Fiorentina è forse il contrario, viste le tante assenze, ma deve vivere il suo entusiasmo. L'umore alto conta molto”.

Su chi può scendere in campo da titolare in attacco: “Credo Beltran, ma non è questa la cosa importante. Ciò che conta è che uno dei due possa essere punto di riferimento per il resto della squadra. Per il resto, è una squadra surreale. La Fiorentina è quarta senza i gol degli attaccanti, esterni compresi (tolto Gonzalez). Ma la cosa che mi piace è che l'allenatore, senza esperienze europee prima di venire a Firenze, è cresciuto insieme al collettivo”.


💬 Commenti (4)