Biraghi Fiorentina
Biraghi esulta dopo il gol al Viktoria Plzen. Foto: Fanfani/Fiorentinanews.com

E' vero che da qui all'inizio della partita contro il Bruges tutto può succedere, ma l'allenamento di rifinitura della Fiorentina ci ha detto che la squadra viola si avvicina a questo appuntamento nel migliore dei modi possibili, vale a dire con tutti gli elementi a disposizione di Italiano

Ebbene, stante questa premessa, non ci sono scusanti questa volta, il tecnico gigliato può fare tutte le valutazioni del caso e scegliere chi mandare in campo all'inizio. In questo senso crediamo che ci siano tre scelte importanti da fare e che potrebbero essere cruciali per la sfida contro i belgi.

Milenkovic Fiorentina

Capitolo Milenkovic

Milenkovic è oggettivamente uno dei giocatori maggiormente in difficoltà di questa squadra. La sua stagione non è stata brillante fin qui e gli ultimi mesi hanno per così dire aggravato la situazione. Non ci riferiamo ovviamente e solamente a quanto abbiamo visto a Bergamo in Coppa Italia. Martinez Quarta e Ranieri, pur con i loro limiti e i loro errori, sono stati migliori rispetto al serbo. Senza contare il fatto che hanno portato in dote alla squadra un numero di reti davvero ragguardevole. 

Si può fare a meno del Capitano? 

Parisi col Sassuolo…e Biraghi contro il Bruges. I segnali dati da Italiano, conoscendo il tecnico, sono stati inequivocabili. Il Capitano è stato tenuto fuori in campionato per essere ‘preservato’ per questa gara. Ma se ne può fare a meno di lui e puntare sull'ex Empoli? Per molti tifosi viola, quelli almeno che commentano le nostre notizie e ci seguono anche sui social, la risposta sarebbe sicuramente affermativa. Ci limitiamo ad osservare il fatto che Biraghi, da anni ormai, non ha dato segnali di poter limare (tantomeno eliminare) i suoi limiti che in fase difensiva sono talvolta costati cara alla squadra. A Parisi è indubbiamente mancata continuità nel suo vero ruolo, ma è un elemento che ha fatto vedere a sprazzi di poter essere valido. Non sarebbe giunta l'ora di puntarci senza se e senza ma?

Sottil Fiorentina
Sottil in azione. Foto: Fanfani/Fiorentinanews.com

Chi a sinistra?

Salvo Gonzalez, la Fiorentina non ha attaccanti esterni che possano dare un contributo realizzativo importante. Ikone, Sottil e Kouame segnano con il contagocce. Però quando si fa una scelta di formazione si deve tenere di conto anche degli aspetti psicologici e delle motivazioni che i singoli hanno in un determinato momento. 

Prendiamo Sottil: viene da una bella prestazione (alleluja) contro il Sassuolo dove ha fatto un gol e servito due assist. E allora fossimo nei panni del tecnico non avremmo dubbi su chi puntare nel ballottaggio in atto con Kouame

Un volto totalmente nuovo per la Fiorentina: Come cambia la squadra
Siete pronti a vedere una Fiorentina contro il Bruges praticamente nuova di zecca rispetto a quella scesa in campo inizi...

💬 Commenti (11)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo