Caso: “La Fiorentina con Italiano sta facendo qualcosa che è vicino al miracolo. Gli esterni a piede invertito portano vantaggi, mi aspettavo di più da Brekalo e Ikone, mentre Kouame…”

Scritto da Redazione  | 
Italiano sorridente. Foto: Fanfani/Fiorentinanews.com

Tanti anni con la maglia della Fiorentina, uno Scudetto con l’Inter per Domenico ‘Mimmo’ Caso, ex centrocampista che ha giocato per entrambe le compagini che si daranno battaglia domenica sera al Franchi. A Il Brivido Sportivo l’ex centrocampista ha analizzato vari aspetti di casa viola.

‘Italiano? Va bene il diritto di critica, ma…’

“La Fiorentina ha fatto grandi cose, al netto della fortuna e sfortuna nelle varie gare. Essere in semifinale di Coppa Italia, direttamente agli ottavi di Conference League e in piena lotta per l’Europa…se non è un miracolo poco ci manca. Il diritto di critica è sacrosanto ma Italiano è un bravo allenatore che ha dato una certa identità alla squadra. Nessuno è perfetto, può e deve migliorare ma è un tecnico interessante. I dettagli fanno la differenza e si vede che ha voglia di crescere. In Supercoppa contro il Napoli è andato tutto male alla Fiorentina, peccato perché poteva essere un’altra tappa che avrebbe accresciuto l’autostima del gruppo, ma resto fiducioso”.

‘L’assenza di Gonzalez pesa, Brekalo e Ikone al di sotto delle aspettative’

“Purtroppo la squadra non riesce a tramutare in gol la mole di gioco che crea. Beltran ha fatto vedere cose interessanti e ultimamente sta facendo sempre meglio, Nzola fa invece più fatica. Dispiace non tanto per i gol che si possono sbagliare quanto per la mancanza di cattiveria e cinismo sotto porta. Gonzalez è un giocatore determinante, ha una maturità straordinaria. Gli argentini hanno il calcio nel sangue, sta facendo grandissime cose anche grazie alla fiducia che Italiano gli ha dato. La sua assenza si è sentita tantissimo nell’ultimo periodo. Gli esterni a piedi invertiti? Mi sono sempre opposto da giocatore prima di capire quanti vantaggi portasse. Mi spiace per Brekalo da cui mi aspettavo molto di più, così come da Ikone. Kouame è tra i più affidabili e giocatori così ci vogliono sempre in squadra, si applica nella maniera giusta”.

 


💬 Commenti