Credits: ACF Fiorentina
Credits: ACF Fiorentina

Ieri pomeriggio è arrivata la quinta vittoria di fila per la Fiorentina Primavera in casa del Milan. Un successo arrivato in rimonta grazie ad un poker firmato dalla doppietta di Sene e dalle reti di Baroncelli e Caprini. Un’altra prestazione autoritaria della squadra di Galloppa, che non perde dallo scorso dicembre e nel 2024 sta offrendo prestazioni di livello molto alto sotto ogni aspetto e che stanno andando di pari passo con i risultati. Col successo al Vismara, la Fiorentina è a 5 lunghezze dai playoff con ancora 10 partite da giocare e tantissimi punti a disposizione.

Percorso netto nel 2024: la squadra sta volando

Nel frattempo, i giovani viola hanno conquistato la finale di Coppa Italia, centrando un traguardo che da 6 anni di fila la Fiorentina riesce ad ottenere, avendolo vinto nelle ultime 4 edizioni su 5 (7 le vittorie totali). Al di là degli obiettivi però, è la compattezza del gruppo di Galloppa ed il grande lavoro svolto dal tecnico romano. La crescita della Primavera viola è esponenziale sotto ogni punto di vista, tanti i calciatori che impressionano, in ogni reparto. La Fiorentina non concede più gol con facilità, copre bene tutto il campo e difende in maniera organizzata in ogni zona, con grinta e applicazione maniacale.

Una delle armi della Fiorentina di Galloppa, l'esterno Niccolò Fortini


Da Baroncelli a Sene, i punti cardine di una crescita inarrestabile

La difesa viola ha trovato due titolari come Baroncelli e Fortini che stanno facendo la differenza in copertura ma anche in attacco, davanti Rubino e Caprini, entrambi classe 2006, offrono un mix di talento, velocità e fisicità che spacca le difese avversarie. E poi c’è Fallou Sene, che ha realizzato 7 reti da gennaio ma soprattutto sta trovando continuità di rendimento in un un ruolo diverso, quello di attaccante esterno che parte da lontano mettendo in crisi le retroguardie di turno con forza, velocità e grinta: un calciatore che sembra aver intrapreso un percorso di maturazione che appariva molto lontano solo qualche mese fa.

Tommaso Rubino, fantasia e qualità sulla trequarti per la Fiorentina ma anche freddezza sotto porta


💬 Commenti (1)