Italiano: "Sta capitando troppo spesso che non siamo tutti dentro la partita. La personalità di Nzola mi fa ben sperare. Faraoni acquisto di personalità"

Scritto da Redazione  | 

L'allenatore della Fiorentina, Vincenzo Italiano, intervistato da DAZN ha detto: “Nei primi tempi non siamo all'altezza delle situazioni, poi siamo in grado di recuperare anche con il furore. E per poco non la vinciamo con Bonaventura, avendo la bravura di tenerla viva. Abbiamo concesso qualcosa all'Udinese e ci hanno castigato: ci teniamo il punto e andiamo avanti”.

E poi: “Bene il gol di Nzola e Beltran, mi è piaciuto anche l'esordio di Faraoni. Molto meglio nella ripresa abbiamo riempito l'area con più qualità. La personalità che ha avuto Nzola di prendere la palla e battere il rigore, mi fa ben sperare. E' entrato in una posizione non sua e ha cercato di dare profondità e tenere il pallone. Finalmente si è preso responsabilità”.

Sul primo tempo: “Sta capitando troppo spesso che non siamo tutti dentro la partita e non approcciamo bene la gara. Ci abbiamo messo tanto del nostro ed è lì che dobbiamo migliorare. Una partita che ci può stare, anche se potevamo fare qualche errore in meno”.

Su Faraoni ha aggiunto: “Un allenamento e subito si è messo a disposizione. E' stato bravo nella situazione dell'assist è un acquisto di personalità, insieme a Kayode può far bene in quella posizione nel girone di ritorno”.

Infine: “Ora penseremo alla Supercoppa, ci arriviamo con un grande orgoglio e cercheremo di preparare il match col Napoli nel modo giusto”.


💬 Commenti (18)