Fratelli d'Italia: "Stadio Franchi? Nardella non deve rispondere alla Fiorentina ma alla città e ai tifosi viola"

Scritto da Redazione  | 

I consiglieri di Fratelli d'Italia Jacopo Cellai e Alessandro Draghi hanno espresso la posizione della sezione fiorentina del proprio partito in merito al recente battibecco fra Comune e Fiorentina, sempre sul tema stadio:

Il comunicato

“Il direttore generale della Fiorentina ha posto un quesito semplice : dove giocherà la Fiorentina l’anno prossimo ? Il PD e Nardella hanno scelto la strada della riqualificazione dello stadio Franchi e sin dall’inizio sapevano che fosse necessario individuare una soluzione per giocare durante i lavori. Soluzione che, scritto nero su bianco nel progetto vincitore del concorso di idee, era indicata nello stesso stadio Franchi in concomitanza con gli stessi. Poi la Giunta ha cambiato idea ritenendo impossibile la concomitanza delle partite casalinghe con i lavori e ben prima del noto definanziamento europeo, tanto che il PD in Consiglio Comunale ha votato contrario, lo scorso luglio, al nostro ordine del giorno che chiedeva di valutare tutte le possibilità per rimanere al Franchi. Eppure non ha mai indicato con chiarezza alcuna strada”.

Ancora: “Dopo una serie di soluzioni abbozzate e tramontate prima di nascere, dallo stadio di Empoli a quello dello stadio della nuova scuola marescialli e brigadieri dei Carabinieri, la Giunta Nardella ha messo in bilancio la cifra pesante di 10 milioni di euro per la riqualificazione del Padovani (noi abbiamo votato contrario). La soluzione che piaceva a tutti a sentire il Sindaco, sulla quale l’assessore Guccione parlava di accordo formalizzato con la Fiorentina, ma dove gli stessi 10 milioni, ahinoi, non bastano per adeguarne la capienza a stadio di calcio di serie A. Opzione forse non gradita proprio a tutti o forse non considerata credibile da tutti a leggere le parole di Barone, che dà per scontato un trasloco della squadra per le partite casalinghe durante i lavori”.

“Nardella non deve rispondere alla società”

Infine: "Nardella risponde oggi al direttore generale della Fiorentina dicendo che il Comune non decide dove gioca la squadra, ma in realtà dovrebbe rispondere alla città e ai fiorentini e dire semplicemente se il Padovani come stadio provvisorio è la soluzione fattibile per tempi e finanziamenti necessari. Altrimenti farebbe meglio a dire  che la Fiorentina deve cavarsela per conto proprio".


💬 Commenti (11)