Questo sito contribuisce alla audience di

Perché creare l’alternanza tra Muriel e Simeone? Un obbligo doveroso per Pioli

Muriel da prima punta? Muriel da esterno? Muriel da spalla di Simeone? La risposta al quesito spetta ovviamente a Pioli. Certo è che l’arrivo del colombiano dovrà servire a migliorare i numeri dell’attacco viola, sempre nell’ottica degli investimenti che sono già stati fatti nell’ultimo anno e mezzo. E tra questi c’è anche Giovanni Simeone: l’idea che Muriel debba spostare automaticamente il Cholito in panchina è fuor di logica, almeno di partenza. La Fiorentina era partita con l’idea del 4-3-3, con tre attaccanti insomma: perché allora rinunciare a priori ai tre giocatori offensivi, in qualunque modo siano schierati? Doveroso per il tecnico viola quindi, provare a far coesistere il colombiano, l’argentino (che si porta sempre dietro i 15 milioni e bonus spesi per lui…) e l’intoccabile Chiesa, trovando la quadratura tattica giusta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. O pioli cambia o qualcuno dovrà cambiare lui. Basta alibi.

  2. Alla Fiorentina non meraviglia piu’ niente.Ci mancherebbe anche che Muriel andasse in panchina.Con quell’uomo(Pioli)non c’e’ da fidarsi.Poi si che abbiamo fatto un …..nell’acquisto.

  3. CHIESA SIMEONE E MURIEL UN TRIDENTE CHE FA SOGNARE FIRENZE…CON MARILLAS A COMPETERE CON I FUORICLASSE SOPRA MENZIONATI PER LA TITOLARITÀ…MARILLAS È STATO IL MIGLIORE ACQUISTO ESTIVO…IL TRIDENTE È AVVERTITO

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.