Questo sito contribuisce alla audience di

Tutti i motivi e tutti i colpevoli: ecco perché la Fiorentina non sa più vincere

Proviamo ad analizzare a mente fredda i problemi della FiorentinaCinque pareggi consecutivi possono racchiudere il tutto principalmente in 3 punti, che adesso andiamo ad analizzare nel dettaglio.

  1. In primo luogo si può parlare della mancanza di un’alternativa a Simeone. Se vi ricordate l’anno scorso nel girone d’andata spesso e volentieri era sostituito da Babacar (o comunque giocavano assieme togliendo dalle spalle strette di Simeone tutto il peso dell’attacco viola) che andava a segno. Un esempio su tutti: Cagliari-Fiorentina, subito prima di Natale, in cui dopo una decina di occasioni favorevoli fallite dalla Viola, segnò Babacar appena subentrato;
  2. la mancanza di un regista di ruolo che ha portato uno dei nostri centrocampisti più prolifici, Veretout, fuori ruolo e lontano dalla porta. Il risultato sono altri gol in meno ed un regista discreto ma pur sempre adattato;
  3. la mancanza di cattiveria agonistica e di esperienza di una squadra giovanissima, costituita da diversi talenti ma anche da nessuna chioccia capace di essere decisiva nei momenti clou delle partite e di dare coraggio ai giovani intorno.

Fiorentina: di chi le colpe della crisi

Di chi le colpe allora? Analizzando i tre punti, i principali colpevoli sono rappresentati da chi ha costruito la squadra, cioè Corvino e Freitas, anche se non va dimenticato chi ha disposto il solito budget zero.

Su Pioli siamo invece combattuti: che la squadra dopo oltre 1 anno non abbia un gioco fluido è sotto gli occhi di tutti, ma noi non ci lamentiamo forse di aver pareggiato partite dove abbiamo concesso poco e creato molto senza segnare o segnando un goal soltanto? Allora Pioli qualche merito dovrà pur averlo se concediamo poco e creiamo abbastanza, poi non è lui a sbagliare sotto porta o a far sì che alla prima distrazione si subisca una rete. E poi ancora, l’allenatore perfetto per lavorare con i giovani era Nicola, che ora è andato all’Udinese e non è più disponibile.

Quello che manca a Pioli è un minimo di acume e coraggio nei cambi, al 90% sempre uguali: una punta per una punta, un centrocampista per un centrocampista, oppure qualche rischio in più se lo prende se la Fiorentina sta perdendo, ma in modo scontato, direi quasi scolastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Signori, a pallone si gioca in 11 e noi, grazie ai virtuosismi contrattuali diede danzatore di tarata giochiamo in 9, di cui uno scarso, Gerson e Pjaca che praticamente guardano la partita gratis da dentro il campo invece che in tv nel salotto di casa!Anche in 9 è impossibile e parlare di attaccanti quando almeno 7 volte su dieci mi ritrovo Benassi, che tutto fa meno il centrocampista e corre per il campo come una gallina impazzita, davanti non solo a gerson e pjaca che dovrebbero fare il gioco d’attacco ma sono rimasti indietro a ciucciarsi una granita ma anche a simeone allora vuol dire che la colpa è anche dell’allenatore!premesso che pjaca e gerson fanno ridere ma devi farli giocare per forza concedendo solo qualche minuto a sottil e Vlahovic raccomandandoti a nostro Signore perché non segnino se no ti verrebbero i tifosi a battere le mani (diciamo così!) davanti alla panchina e, sempre per lo stesso motivo, non fai giocare Hancko, per non parlare di Montiel che se gioca venti minuti ti fanno a strisce il gilettino, questo non gliene può fregare di meno, prende un milione all’anno arrivederci e grazie, a tutti, esegue alla lettere le direttive di cognini che scongiurava di non arrivare a fare l’Europa league e Corvinino e contenti loro contenti tutti.almeno pare!

  2. Non sa vincere perche’ Pioli e’ un freno a mano tirato

  3. I colpevoli sono solo e soltanto e sempre i sigg.Della Valle perchè 1) sono loro che da anni non vogliono più tirare fuori un soldo. 2) sono loro che hanno pianificato il ridimensionamento. 3) sono loro che hanno richiamato Corvino. 4) sono loro che hanno messo Cognigni. 5) sono loro che hanno dato l’ok a Pioli. Tutto il resto è conseguenza della loro disgraziata presenza per cui si deve solo sperare che a breve vendano e scompaiano da Firenze.

  4. Le lacune sono sempre quelle evidenziate da me prima del calcio d’inizio campionato….poi una stampa di parte ha provato a scrivere di questa macchina perfetta guidata da un allenatore bravo e da una società competente e un rinnovato impegno da parte di don DDV…IL PRANZO È SERVITO…FV

  5. Il problema principale è il centrocampo: manca un regista, tra i centrocampisti in rosa veretout è l’unico decente, gli altri, a parte gerson, che i numeri gli avrebbe ma è indolente e per di più è della Roma, sono scarsi. Benassi pur facendo dei buoni inserimenti e qualche gol non partecipa al gioco, tocca pochissimi palloni; Edmilson e dabo piuttosto mediocri ; norgard mai visto. Io passerei ad un 4-2-3-1: lafont-diks pezzella milenkovic hancko- veretout gerson (norgard)-chiesa pjaca sottil- Simeone od al limite un 3-4-3: lafont-milenkovic pezzella vitor hugo- chiesa veretout gerson (norgard) hancko-sottil Simeone pjaca.

  6. Le colpe??? In primis ai DV perché senza soldi non si può pretendere più di questo..Poi viene Corvino che secondo me ha toppato l acquisto del regista… non ha preso un terzino destro valido… Sarebbe bastato Lazzari e avremmo. Potuto giocare con il 352 e forse in questa maniera Chiesa avrebbe potuto aiutare Simeone come seconda punta e non fare il tornante tuttofare… E terzo perché come si fa a non prendere una prima punta…per provocazione mi vien da dire che sarebbe bastato Paloschi per aver avuto molti meno problemi davanti…A pioli non riesco a comprendere se ha delle colpe di poco coraggio nel lanciare i giovani o proprio ha visto che sono molto distanti ancora per giocare in serie A… Credo più nella seconda ipotesi…

  7. Alberto viola Club Roma

    I primi colpevoli sono i DV, tenere una società di calcio come fanno loro é vergognoso. Poi corvino e il suo entourage, colpevoli di campagne acquisti scellerate, hanno acquistato 4 centrocampisti (dabo, edimilson, gerson e norgard) uno più scarso Dell’altro, senza contare che si sono fatti scappare Badelj per pochi euro, che non sarà stato un fenomeno ma i suddetti 4 non gli portano nemmeno la borsa, simeone è scarso di suo ma non ha un valido sostituto, (altra perla del corvo) pioli anche lui cuor di coniglio che non ha il coraggio di fare qualsivoglia cambiamento, per cui arriveremo alla fine del campionato con questi stessi discorsi che sono gli stessi che facevamo anno scorso, perché se qualcuno vuole ricordare se togliamo le partite vinte dopo il dramma Astori, vinte più col cuore che con la tecnica, sia prima che dopo la squadra era di una scarsità desolante, per ultimo metto noi tifosi che supinamente subiamo tutto questo senza Contestare. Vedo però sempre più rassegnazione tra noi tifosi,però poi vedo anche 23000 abbonamenti evidentemente a loro va bene così e i DV e il corvo continueranno a prenderci per il sellino. FV

  8. … Non sono convinto che Pioli abbia responsabilità minori.
    1. I giocatori che stanno deludendo di più li ha voluti lui.
    2. Il modulo è sbagliato in relazione ai giocatori che abbiamo. Le punte devono essere 2, Simeone è troppo isolato, la difesa a 3 rispecchia meglio le caratteristiche dei ns giocatori così come il centrocampo a 5.
    3. Non ha il coraggio di cambiare qualcosa, soprattutto non prova a valorizzare alcuni ns giovani come Sottil e Montiel che potrebbero tranquillamente sostituire i vari Pjaca e Mirallas senza arrecare nessun danno, anzi…

  9. Sali da buon affiliato ha dimenticato i
    punti più importanti…… la mancanza di professionalitá e progetti societari, la mancanza di un patron con la P maiuscola e permettetemi pure la mancanza di stile, perchè tenere un troglodita semi analfabeta nel ruolo di ds con o’stile dellavalliano non ci incastra proprio un bel niente !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.