Questo sito contribuisce alla audience di

EMERGENZA TOTALE

Limiti tecnici, limiti psicologici, limiti fisici o strutturali: qualunque sia la spiegazione, questo girone d’andata ormai alle spalle ha evidenziato la totale emergenza dell’attacco della Fiorentina. E in particolare l’inadeguatezza del suo numero nove, se non in assoluto quantomeno nel giocare da unico riferimento offensivo. Ieri a Genova la Fiorentina ha regalato altri due punti, colpa della maledetta sfortuna che ha costretto Mirallas e Chiesa (che il pallone l’aveva impattato molto bene ma era pur sempre a pochi metri dalla porta…) al palo ma anche di un Giovanni Simeone che si è mangiato forse il gol più clamoroso della sua carriera, dopo appena due minuti. Roba che poteva cambiare la partita e metterla giustamente in discesa per gli uomini di Pioli. E’ chiaro che un Simeone in condizioni mentali normali quel pallone in porta ce lo metterebbe ma questa sua difficoltà, unita alle sue caratteristiche calcistiche accendono lo stato di emergenza assoluto: la Fiorentina ha segnato 25 gol in un girone e regalato almeno 6 punti, tra Frosinone, Bologna e Genova. Tutti per colpa di un attacco inconsistente e di errori sotto porta davvero clamorosi. Ecco perché forse i “problemini offensivi” di cui parlava Antognoni nel pre gara di ieri, così tanto “ini” non sono.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Scusa Fabio ma in base a cosa puoi pensare di fare un grande mercato. Non è nella volontà della proprietà, bisogna solo sperare che Simeone faccia almeno quello che ha fatto l’anno scorso, che Chiesa prenda la porta un po’ di più, che Pjaca ci smentisca tutti da qui a giugno. Altre cose secondo me non sono in programma.

  2. Quando e’ arrivato Vlohovic ,in maniera molto strombazzata,non vedevo l’ora che scendesse in campo per la grande fiducia che abbiamo subito avuta nei suoi confronti.Io non so se Pioli fa bene a non utilizzarlo,lui lo vede tutti i giorni.sta di fatto che dopo le sontuose premesse,questo non gioca.Una domanda ai miei amici tifosi viola:il gol divorato da Simeone secondo voi,se si fosse trovato Vlahovic,sarebbe finita dentro la palla?magari la societa’ non ha preso un altro attaccante perche’ confidava in questo ragazzo,poi Pioli….

  3. Altro che 6 punti.Dimenticate Bologna,la Roma e domenica scorsa il Parma,la rapina dell’Inter(rigore per le nocche di Victor)ed il secondo gol dell’Inter(D’Ambrosio)preceduto da un fallo.Senza contare la nostra dabbenaggine (Cagliari)

  4. Di punti ne abbiamo regalati molti di più di 6. Bisogna darsi una sveglia tutti non solo l’attacco. Ai problemi evidenziati e giusti manca anche che pioli prosegue imperterrito con il modulo perdente 433 e non prova mai giocatori nuovi e freschi dalla panchina, si ferma ai soliti noti. Serve più inventiva. Ora corvino e Freitas hanno l’obbligo di fare un grande mercato, Antognoni se deve dire certe cose meglio non parli. Se gabbiadini è l’obiettivo numero 1 ci si vada subito con forza senza esitazioni. Subito significa ora, non il 30 gennaio.

  5. E il fatto che non si sia valutato minimamente in estate l’arrivo di un attaccante la dice lunga sulla competenza della dirigenza…che pena.

  6. Come vado dicendo da oltre un anno: Simeone = grande bidone sopravvalutato

  7. Vorrei commentare la prova di Simeone ma, siccome non riuscirei a farlo senza essere offensivo, evito di dedicargli gli aggettivi che si meriterebbe. Dico solo che sarei molto felice di non vederlo più con questa maglia addosso.
    Io quel dito non lo dimentico specialmente se fatto da uno che in 19 partite ne ha fatte almeno 15 disastrose!!!!
    VIA DA FIRENZE!!!!

  8. Ora basta con questo pseudo attaccante che si permette di mettere il ditino alla bocca per zittire la curva, sai dove glielo metterei quel ditino, senza che lo dico tanto lo avete capito tutti. Simeone non è un giocatore di cacio e mi stupisce come possa essere arrivato a giocare in serie A, non solo non fa goal neanche con le mani ma manca dei minimi fondamentali per giocare al calcio, il pallone non lo sa stoppare, non lo sa controllare, non lo sa proteggere, non lo sa calciare ( spesso ciabatta), è sempre fuori posizione e corre con le spalle all’indietro, devo aggiungere altro. In pratica una Pippa colossale, da cedere subito in quanto giocatore più dannoso che utile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.