Questo sito contribuisce alla audience di

Lakti: “Assomiglio a Veretout. Riporto un trofeo a Firenze e poi il grande salto in prima squadra”

Ad inizio gennaio, Erald Lakti compirà 19 anni. Metà della sua vita l’ha trascorsa con la maglia della Fiorentina addosso: “Sono entrato nel settore giovanile viola a nove anni – spiega il centrocampista in orbita prima squadra, al Corriere dello Sport-Stadio – A gennaio ne faccio 19. Ricordo ancora il primo giorno: eravamo tantissimi bambini, tutti arrivati per ritirare il materiale. Da lì ho cominciato a lavorare con metodo ma sempre con grande divertimento”.

Sulla sua stagione e il suo futuro ha le idee chiare: “Voglio spezzare la maledizione delle finali, già che con la Primavera la passata stagione ho perso sia al Viareggio che quella scudetto, poi potrò anche sognare il debutto in Serie A. Io metronomo della Fiorentina del futuro? Sono pronto a lavorare e dare il massimo per coronare questo sogno. Mi piace tantissimo Veretout: diciamo che sono un po’ come lui. Io mi sento pronto a dare il massimo sempre poi saranno gli allenatori a decidere. Intanto, la prima missione è riportare un trofeo a Firenze, che sia la Coppa Italia, lo scudetto o anche il Viareggio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.