Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

Questo pomeriggio l'ex attaccante della Fiorentina Claudio Piccinetti, durante un collegamento con Lady Radio, ha avuto modo di analizzare la prestazione di alcuni singoli della squadra di Vincenzo Italiano nell'ultima sfida di Conference contro il Viktoria Plzen. Questo un estratto delle sue dichiarazioni:

“Giovedi sera la porta del Viktoria sembrava stregata, al di là che hanno un portiere veramente straordinario: la prima e la seconda volta può essere un episodio, ma il portiere ceco è stato protagonista della sfida con almeno 5/6 parate fondamentali. Era una gara importantissima, soprattutto per il ricordo che è stato fatto in memoria di Joe Barone: emotivamente la squadra cercava il risultato anche per questo. I ragazzi sono stati molto bravi, come Italiano: quando critichiamo perche vogliamo una bella fiorentina, allo stesso tempo bisogna fare gli applausi quando la squadra fa il suo. Il riscatto di Lopez? L'altra sera è entrato in partita con la mentalità giusta: molto pimpante, si proponeva per ricevere il pallone e distribuire il gioco al compagno. Cose semplici ma fondamentali per la squadra, come allo stesso tempo una fase difensiva molto piu razionale e di copertura. Questo ci fa ben sperare per il futuro. Devo dire la verità che contro la Salernitana servirà una ottima partita, non sarà facile nonostante la situazione climatica che la squadra troverà”.

"Gonzalez finalmente si sblocca, Quarta giocatore di livello"

E' poi sceso nel particolare valutando la prestazione di alcuni singoli: “Fortunatamente anche Nico Gonzalez è riuscito a sbloccarsi. Ma anche Quarta e Barak che quando sono entrati lo hanno fatto con il giusto atteggiamento. Nel dna di ognuno di noi, Quarta nella sua sfrontatezza spesso si propone in area di rigore avversaria, andando spesso anche vicino alla rete. La scelta di Italiano di metterlo in campo nel supplementari per scardinare la difesa cieca, è stata una buona mossa: l'argentino è uno che in area di rigore la trova sempre, ha un istinto diverso dagli altri e va accettato cosi. Se poi fosse più razionale, sarebbe a giocare in un top club”. 

“Non so cosa succede a Nzola, Italiano gli ha sempre dato le sue chance”

Ha poi concluso parlando degli attaccanti ed in particolare di Nzola: “Quando vedo un calciatore faccio un'analisi su quello che fa in campo, di quello che succede fuori dal rettangolo di gioco non me ne interesso. Mi auguro che l'angolano di qui a fine stagione ci faccia vedere quelle giocate che hanno portato i viola ad acquistarlo. Italiano spesso e volentieri gli ha dato molte possibilità, maggiori rispetto ad altri componenti della rosa, e lui puntualmente le ha gettate al vento. Stesso ragionamento per Belotti? Ma cosa si deve dire del Gallo, il fatto che non segni non vuol dire che non dia il massimo: quando esce dal campo la sua maglietta è sempre piena di sudore. il suo contributo alla squadra Belotti lo da sempre, ma credo che domani meriti un turno di riposo per farsi trovare pronto per la sfida di Coppa contro l'Atalanta”.

Ufficiali gli orari della 34esima giornata di Serie A: ecco quando si giocherà Fiorentina-Sassuolo
Pochi minuti fa la Lega di Serie A ha reso noti gli orari ufficiali della prossima giornata di Serie A, la trentaquattre...

💬 Commenti (3)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo