Jacopo Vicini
Jacopo Vicini

La Gazzetta dello Sport analizza la partita di ieri sera tra Fiorentina e Atalanta, con la vittoria dei viola per 1-0 nell'andata della semifinale di Coppa Italia. Questo il resoconto della gara che si legge questa mattina sulla rosea.

‘Senza le prodezze di Carnesecchi l’Atalanta avrebbe un piede e mezzo fuori dalla Coppa'

“Un gol di vantaggio è un soffio, l’Atalanta avrà la possibilità di rimediare nel ritorno a Bergamo il 24 aprile, però l’1-0 non esprime il vero. La prestazione della Fiorentina è stata di molto superiore al risultato, in questa andata delle semifinali di Coppa Italia tra due squadre accomunate da alcuni principi di gioco, ma ieri divise da un fossato. La Fiorentina pareva l’Atalanta al suo meglio, diciamo che la Dea si è presa un giorno di ferie. Non era l’Atalanta a cui siamo abituati e Vincenzo Italiano si è confermato uno degli anti-Gasperini più efficaci: quinta vittoria in nove confronti diretti, due pareggi e appena due sconfitte. C’è un dato che forse spiega il perché: ieri l’Atalanta è stata condannata a un baricentro medio molto basso, a poco più di 45 metri, con i viola a quasi 53, un solco in cui si sono accumulate le differenze. Nel primo tempo non c’è stata gara, la Fiorentina si è installata nella metà campo dei gasperiniani e amen. Nella ripresa l’Atalanta ha tentato la reazione e qualcosa ha prodotto, ma le parate migliori, specie una su Gonzalez di testa, le ha esibite Carnesecchi: senza le prodezze del suo portiere, oggi la Dea avrebbe un piede fuori dalla Coppa”.

‘Gasperini avrà modo di capire perchè Italiano sa metterlo tanto in difficoltà’

E ancora: “Della Fiorentina impressionano gli estremismi, gli “italianers” ondeggiano tra giornate in cui sono fragili, e cedono al primo soffio di vento contrario, e notti come quella di ieri in cui irradiano un calcio di respiro europeo, contro un’Atalanta che da molte stagioni pratica un football degno della Premier (e che a Firenze ha steccato: può capitare). Atalanta e Fiorentina dovranno affrontarsi altre due volte e sempre a Bergamo, nel ritorno delle semifinali di Coppa Italia e nel recupero della gara di campionato rinviata per la tragedia di Joe Barone. Gasperini avrà modo di capire perché Italiano sa metterlo tanto in difficoltà. Le statistiche autorizzano la Fiorentina a confidare nel viaggio a Roma: quando ha vinto l’andata di una “semi”, per tre volte su quattro è arrivata in finale”.

Italiano: "Avrei firmato per una vittoria con qualunque punteggio. A Bergamo servirà una prestazione strepitosa, ma sono fiducioso"
L'allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano ha parlato a Italia Uno dopo la vittoria contro l'Atalanta: “Carnesecc...

💬 Commenti (1)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo