Per una ripartenza della Fiorentina servirà un cambio di passo soprattutto a centrocampo. Un reparto che ha potuto contare su Arthur, Maxime Lopez, Bonaventura, Duncan e Barak, un pacchetto di centrocampisti molto di palleggio e poco di interdizione e corsa. Palladino vuole una mediana più dinamica, missione non impossibile vedendo il punto di partenza: la Fiorentina è la squadra che ha corso di meno nella scorsa stagione. 

L'obiettivo numero uno resta Brescianini

 I viola alla fine potrebbero prendere due, se non tre, nuovi centrocampisti, scrive il Corriere dello Sport-Stadio. E il nome in cima alla lista è sempre quello di Marco Brescianini, anche se il Frosinone continua a chiedere tanto per il classe 2000 (12 milioni, mentre la Fiorentina non vorrebbe arrivare alla doppia cifra ma fermarsi prima). 

Le alternative? Da Monza

In seconda fila c'è Warren Bondo: il francese piace molto a Palladino, che lo ha lanciato nell'ultima stagione a Monza, ma ha mercato anche all'estero (Ligue1). A proposito di pallini del nuovo tecnico gigliato, al di là di Andrea Colpani, su cui rischia di scatenarsi un'asta al rialzo che metterebbe in difficoltà la Fiorentina, ci sarebbe anche Niccolò Rovella - anche lui passato da Monza - ma più che un obiettivo concreto pare un sogno di inizio estate, visto che il centrocampista del 2001 ha manifestato la volontà di rimanere alla Lazio. 

Pradè potrebbe far spesa anche in B

I rapporti tra i dirigenti viola e quelli del Sassuolo (Carnevali in primis, presente al Viola Park insieme a Pradè per la finale dello scudetto Primavera) sembrano tornati buoni e il clima  tra le due società potrebbe essere l'ideale per provare una trattativa per Daniel Boloca. Non solo Boloca però, perché col Sassuolo obbligato a vendere i propri pezzi pregiati a causa della retrocessione, la Fiorentina potrebbe avvicinarsi anche a Kristian Thorstvedt, su cui sembra aver messo gli occhi soprattutto il Bologna dell'ex Italiano. 

È Retegui-mania: la Fiorentina si muove per tempo e mette sul piatto 20 milioni. Niente più casi Gudmundsson
A gennaio era Albert Gudmundsson, oggi invece è il suo gemello diverso: Mateo Retegui. La Fiorentina torna a guardare i...


💬 Commenti (19)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo