Chiarugi: “Quando un giovane si trova a due passi da Bonaventura e Gonzalez, ne assimila i concetti e Italiano può tenerlo d’occhio. Il Viola Park porterà punti alla Fiorentina, ecco perchè”

Scritto da Redazione  | 

‘Cavallo Pazzo’ Luciano Chiarugi, storica ala della Fiorentina con cui si è anche laureato Campione d’Italia, ha parlato a Il Brivido Sportivo per commentare i recenti sviluppi di casa viola, in particolar modo dopo l’apertura del Viola Park.

Chiarugi infatti è stato anche allenatore nel settore giovanile gigliato e parla così: “Il Viola Park è un qualcosa di eccezionale che diventa realtà, un progetto ambizioso e bellissimo, pensato veramente in grande. Porterà indubbiamente un miglioramento del settore giovanile della Fiorentina e anche aggregazione. È importantissimo avere tutti sono un unico tetto”.

“Quando un ragazzo giovane va a toccare quasi con mano il calcio professionistico trovandosi a due passi da Bonaventura e Gonzalez, finisce per assimilarne alcuni concetti, giorno dopo giorno. Guardando i grandi si impara l’atteggiamento da tenere, la capacità di sacrificarsi. Inoltre i ragazzi saranno stimolati a fare il loro meglio, perchè mister Italiano in qualunque momento, potrebbe buttare l’occhio su di loro”.

E ancora: “Il Viola Park porterà punti in fondo alla stagione, perchè su tradurrà in maggiore efficienza. Tutti lavoreranno di più e meglio. Sono assolutamente d’accordo con quanto disse a suo tempo Prandelli. Cesare sa benissimo cosa significa lavorare con giovani e meno giovani. Il Viola Park permetterà di ottimizzare tutti gli aspetti: logistico, medico, della serenità ambientale, tutte voci che si traducono in punti in classifica”.


💬 Commenti