Eike Schmidt in primo piano
Eike Schmidt in primo piano

Da direttore degli Uffizi, a quello di Capodimonte, fino a diventare candidato per il centrodestra alla poltrona di sindaco di Firenze. Questa la parabola intrapresa negli ultimi mesi da Eike Schmidt

“Rischiamo di iniziare il maxi progetto sullo stadio e fermarci perché mancano i soldi”

In un'intervista rilasciata a La Nazione, Schmidt spiega sullo stadio: “Enorme occasione persa. Il privato era disposto a mettere 300 milioni di euro. Non mi posso capacitare che non sia stato fatto, cercare di impegnare i soldi dei cittadini. E’ ormai la norma in Europa e nel mondo. Qui rischiamo di iniziare il maxi progetto e poi fermarci perché mancano i soldi”. Giova comunque sempre ricordare che lo stesso Schmidt faceva parte della giuria che ha fatto vincere il concorso internazionale sul rifacimento del Franchi al progetto di Arup.

“Ottimo rapporto con Commisso”

Poi parla del rapporto col presidente viola, Rocco Commisso: “Ottimo. Venne agli Uffizi subito dopo aver comprato la Fiorentina. Cosa pensai dopo le parole di Barone su Nardella? Allora non ero candidato ma ho pensato solo all’enorme frustrazione del sindaco, striscioni compresi, il sindaco napoletano di Firenze, ora in uscita”. 

 


💬 Commenti (24)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo