Nicolini: "Dodô mi ha detto di amare la Fiorentina e la città. Deve attaccare, tenerlo bloccato non lo aiuta"

Scritto da Redazione  | 

Carlo Nicolini, dirigente dello Shakhtar Donetsk, intervistato dal Corriere dello Sport-Stadio, ha parlato del suo ex giocatore, Dodô, pronto a tornare ad essere titolare nella Fiorentina, dopo il grave infortunio patito ad inizio stagione.

“Sarà un plus per la Fiorentina”

“I suoi primi due anni in viola? Veniva da una situazione non facile - ha detto Nicolini - eppure dopo un periodo di adattamento ha fatto vedere il suo valore. Poi è arrivato l’infortunio. Ma adesso che è tornato sarà un plus per la Fiorentina: è un ragazzo internazionale, capace, sorridente”.

“Mi ha detto di amare squadra e città”

E poi: “In Ucraina era avvantaggiato in quanto avevamo una colonia di brasiliani, però anche a Firenze si è inserito velocemente. Mi ha detto di amare squadra e città…Ha più qualità offensive che difensive, quindi tenerlo bloccato sulla linea della difesa, come succedeva all’inizio, non lo aiuta. Deve prendere alta l’ala avversaria, così la mette in difficoltà”.

Sorpresa Dodô per la Fiorentina. Una maniera diversa di elaborare il lutto
E' la settimana questa che segna il ritorno in campo della Fiorentina in campionato. Sabato prossimo ci sarà il Milan c...

💬 Commenti