Guccione replica a Salvini: "I fondi per il Franchi sono di competenza del governo e sempre il suo governo ha definanziato i 55 mancanti. Sempre disponibili a collaborare con la Fiorentina"

Scritto da Redazione  | 

La replica di Guccione a Salvini

Dopo la giornata dedicata a Salvini al Viola Park, l'assessore allo sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione ha replicato così sul tema Franchi:

“Il ministro Salvini fa confusione e non conosce gli atti. Il Comune non ha mai fatto mancare la propria disponibilità a collaborare con la Fiorentina. I fondi attualmente a disposizione per il nuovo stadio Franchi sono legati a finanziamenti del Pnc. La proroga dei lavori è quindi di stretta competenza del governo del quale è vicepremier. Per il rinvio, dunque, è sufficiente un atto del governo stesso”.

‘Mai mancata la disponibilità del Comune a collaborare con la Fiorentina’

"Quanto al definanziamento di 55 milioni di euro del Pnrr aspettiamo la decisione del Consiglio di Stato: erano fondi assegnati a Firenze sotto il governo Draghi e poi tolti dal governo nel quale lui svolge un ruolo di primo piano. Come dimostrano gli atti ufficiali in tutti questi anni il Comune di Firenze non ha mai fatto mancare la propria disponibilità a collaborare con la Fiorentina. Il nuovo stadio Franchi è un progetto che interessa non solo la città ma tutto il Paese, visto che Firenze è ufficialmente candidata a ospitare gli Europei 2032".

Questione di priorità
Le due questioni che vanno per la maggiore in casa Fiorentina in questo momento non sarebbero di per sé incompatibili: ...

💬 Commenti (34)