Un doppio pericolo per i diffidati della Fiorentina in vista della partita contro... L'Inter!

Scritto da Redazione  | 

C'è una novità nel regolamento della prossima Supercoppa Italiana che si giocherà a fine mese per la prima volta con la formula delle Final 4 in Arabia Saudita. La nuova regola riguarda le possibili squalifiche. Di norma, infatti, i cartellini del campionato inficiavano sulla Supercoppa, ma non in questo caso. Infatti tutte le ammonizioni precedenti all'inizio della competizione non verranno conteggiate sino all’ingresso del torneo delle quattro squadre. Un calciatore diffidato viene ammonito nella ventesima giornata, l’ultima prima della Supercoppa, salterà la successiva giornata del campionato ma potrà giocare regolarmente la Supercoppa.

Discorso diverso invece per i cartellini che verranno presi durante la Supercoppa: se un calciatore diffidato prende una ammonizione in semifinale salterà la prossima giornata del campionato e non la finale di Supercoppa. Discorso diverso invece per le espulsioni: in caso di espulsione in semifinale il giocatore salterebbe la finale di Supercoppa. Per chiudere in caso di ammonizione in finale da parte di un giocatore diffidato o di espulsione, il giocatore o i giocatori in questione salterebbe la successiva giornata di campionato. 

I giocatori a rischio per la Fiorentina sono: Bonaventura, Ikoné e Biraghi, che sono attualmente in diffida. Nel caso prendessero un giallo tra la partita contro l'Udinese o la Supercoppa, dunque, salterebbero la gara contro l'Inter al rientro dall'Arabia. Quarta, invece, al momento è a tre sanzioni (a una dalla diffida). 

Ore calde per Kean: in mattinata contatto tra la Fiorentina e l'entourage del giocatore per approfondire il discorso. La situazione
Lo scarso rendimento della coppia Beltran-Nzola (sbilanciata molto di più dalla parte dell'angolano), hanno costretto l...

💬 Commenti (4)