Benedetto Ferrara: "Beltran isolato davanti era felice come noi nel traffico alla Fortezza. Bravo Kayode ad evitare lo psicanalista per Parisi"

Scritto da Redazione  | 

Analisi tra il tattico e l'ironico per Benedetto Ferrara, nella sua rubrica Rock & Gol su La Nazione:

"Intrigante anche l’ingresso di Beltran nel ruolo di trequartista/seconda punta. E’ un po’ come metterlo al mondo, perché lasciarlo là tutto solo in area di rigore lo rendeva felice più o meno come quando restiamo ingabbiati nel traffico alla Fortezza nell’ora di punta. L’argentino ha bisogno di aria e di vedere la porta, chissà se questa soluzione avrà un futuro.  La Fiorentina continua a cercare se stessa e ogni tifoso ha la sua teoria vincente: 4-4-2, 3-5-2, 4-3-1-2 e infine la più banale ma efficace: “Gna spendere” (bene). Vedremo. 

Nel frattempo Kayode si rimette al suo posto, conquista un rigore e evita lo psicanalista al buon Parisi che sta alla fascia destra più o meno come il governo Meloni alla sinistra. Certo, a volte può capitare di cambiare fascia ma il ragazzo, che è un talento vero, è andato un po’ in confusione".

 

Un ritorno da locomotiva per Kayode: l'esterno viola è nel mirino anche di Spalletti
Il ritorno in campo di Michael Kayode è stato fragoroso e decisivo, grazie soprattutto alla volata offensiva con cui si...

💬 Commenti (2)