Confronto inedito col Maccabi Haifa? Non proprio. Una partita storica dopo i fatti del Massimino e i rigori fatali a Bollini

Filippo Razzolini  | 
Il centrocampista israeliano Beram Kayal

Le prime squadre di Fiorentina e Maccabi Haifa non si sono mai sfidate nel corso della loro storia, ma quello tra le due compagini non sarà il primo scontro assoluto complessivo. Ci sono infatti due precedenti, a livello di Primavera e naturalmente riguardano il Torneo di Viareggio.

Un ritorno in campo ‘storico’ dopo la tragedia del Massimino

Il primo incrocio risale al Torneo di Viareggio del 2007, e gli israeliani si imposero per 2-0, grazie alla doppietta del centrocampista Beram Kayal, poi resosi protagonista in Europa con Celtic e Brighton. Si trattò della gara inaugurale del Torneo di Viareggio, che segnò il ritorno in campo dopo la sospensione di 5 giorni in seguito ai tragici fatti di Catania-Palermo al Massimino, che portarono alla tragica morte dell’Ispettore Capo Filippo Raciti. Da segnalare anche che la partita si giocò a porte chiuse. Nella rosa viola c’era Danilo D’Ambrosio, poi esploso in Serie A con Torino e Inter e diventato anche Campione d’Italia coi nerazzurri.

Bollini e Babacar eliminati ai rigori

La seconda volta si colloca invece 2 anni dopo, nel 2009, allo stadio Mannucci di Pontedera. I Viola furono eliminati ai calci di rigore col punteggio di 2-4 dopo che la gara era terminata 0-0. Fatali gli errori di Romizi e Chinellato, che condannarono la squadra di mister Alberto Bollini, oggi tecnico dell’Under 20 dell’Italia e la scorsa estate vincitore dell’Europeo Under 19 grazie alla rete del terzino viola Michael Kayode. Nella rosa gigliata i tempi c’erano il portiere Seculin e anche il senegalese Khouma El Babacar.

La probabile formazione del Maccabi Haifa: Dego vara un modulo simile a quello di Italiano, pericolo haitiano in attacco
Questa sera torna in campo la nostra amata Fiorentina, per la gara di andata degli ottavi di finale di Uefa Conference L...

💬 Commenti