Il fisiologico (e prevedibile) calo di Duncan. E ora una mediana da rifondare da capo?

Lorenzo Ciabattini  | 
Alfred Duncan. Foto: Fanfani/Fiorentinanews.com

In calo praticamente dal match dell'Olimpico, Alfred Duncan è sceso drasticamente di prestazioni nell'ultimo mese di partite. E anche contro il Milan, il ghanese non è riuscito ad incidere, anzi, ha perso tanti palloni facili, sprecando inoltre una conclusione da buonissima posizione.

Non gira più accanto ad Arthur

Un down fisiologico, e pure prevedibile, quello del ghanese, che dopo aver iniziato il proprio campionato con un gol e fornendo tre assist, adesso si sta abbassando di livello. Accanto ad Arthur, non riesce in quello che dovrebbe essere il suo compito principale: recuperare il possesso per servire la profondità, oppure ripassare dal brasiliano.

E ad Italiano tocca Mandragora

Nel match di San Siro, il suo cambio è arrivato persino troppo tardi. Al suo posto, a Mandragora è bastata un'occasione per entrare negli highlights dell'incontro. Sfortuna, bravura di Maignan oppure inconcretezza del numero 38, fatto sta che Duncan adesso rischia il posto, ma la rosa di Italiano non dispone di profili all'altezza per rimpiazzare il ghanese. Rimpiangere Amrabat? Sì, tifosi della Fiorentina, lo state facendo (e pure senza accorgevene).

Dopo la Prima Squadra e la Femminile, cade anche la Primavera. Il Torino vince senza grandi affanni
Per non perdervi nessun momento saliente della diretta cliccate su F5 o aggiornate la pagina se utilizzate un dispositiv...

💬 Commenti (14)