Beltran e un gol sporco, brutto, cattivo e redditizio (e anche confetti). L'Ikone approssimativo e Lopez senza idee. Terracciano e una bischerata ciclopica, poi però...

Scritto da Francesco Matteini  | 
Beltran e gli applausi sotto la Fiesole. Foto: Vicario/Fiorentinanews.com

Se ciò che conta sono solo i tre punti, allora il commento si può evitare. Il cielo che si tinge di viola sopra il Franchi basta e avanza.

Quando facciamo il bilancio ricordiamoci anche questo

Se, invece, ci freghiamo le mai per una vittoria insperata e vogliamo dissertare di calcio, allora va detto che la Fiorentina ha giocato una brutta partita. E che il Verona ha confezionato tre o quattro palle gol e per la scarsa qualità dei suoi giocatori, non è riuscito a segnare nonostante abbia tirato 19 volte di cui 7 nella porta viola. 

Quando, guardando la classifica, sale il rimpianto per le occasioni in cui i viola hanno buttato via i tre punti, ricordiamoci di questa partita, dove di punti la Fiorentina a stento ne avrebbe meritato uno.

I voti e i giudizi

Terracciano – 7 – Bischerata ciclopica al primo tocco e rigore per il Verona, che para e ripara sulla ribattuta. Poi salva la porta in altre tre occasioni.

Maxime Lopez – 4 – Idee? Nessuna. Contrasti? Tutti persi. Tempismo? Sempre in ritardo.

Ikone – 4 – Approssimativo nei controlli, incespica sul pallone e, puntualmente, lo perde anche a due passi dalla porta.

Beltran – 6,5 – Nel primo tempo prova l’imitazione di Bonaventura, ma a “Tale e Quale Show” lo boccerebbero. Ha la prontezza di calciare in porta una palla ballonzolante in area. Gol sporco, brutto e cattivo, ma tanto redditizio. Offre un assist a Ikone… confetti ai m…..

Leggi l'articolo completo e le pagelle di Francesco Matteini su Violaamoreefantasia.it cliccando QUI

 


💬 Commenti (4)