Terracciano: "Non ci piace il cortomuso ma non si può sempre dominare, alla lunga ci faranno comodo questi punti. Il rigore parato importante a livello nervoso"

Scritto da Redazione  | 

Spazio a Pietro Terracciano anche al media ufficiale della Fiorentina:

"Vincerle così serve per la crescita e per la fiducia. A prescindere dai viaggi e dalla stanchezza che si può accumulare, sapevamo che sarebbe stata difficile, abbiamo avuto un primo tempo sotto tono ma il secondo è stato da squadra vera. Non sempre si può vincere dominando l’avversario.

Io leader? Non mi devo nascondere, so che è un errore che non deve capitare e le responsabilità dell’avvio non ottimale è mia. Sono stato bravo a reagire, così come i miei compagni. Sono stato anche un po’ fortunato ma dobbiamo essere orgogliosi di cosa abbiamo fatto oggi, alla lunga ci serviranno questi punti. 

Il cortomuso? Non siamo una squadra a cui piace, giochiamo per vincere sempre, giochiamo meglio di così chiaramente. Ma ci sono partite che nascono così e portarle a casa è dura ma l’abbiamo fatto.

La parata più difficile? A livello nervoso il rigore è stato importante perché non era facile reagire".


💬 Commenti (6)