E’ stupefacente come cambia il giudizio sulla situazione della Fiorentina, spesso in barba alla coerenza. Fino a qualche giorno fa chi si azzardava a mostrarsi scontento del rendimento della squadra, veniva zittito al grido: “Ma cosa pretendi? Siamo in corsa su tre fronti”. 

Campionato evaporato

Improvvisamente uno dei tre fronti, quello del campionato, è evaporato. Abbandonato senza neanche combattere. La partita contro la Juventus sembra aver segnato lo spartiacque tra prima e dopo. Ottenere l’84 per cento di possesso palla nel secondo tempo senza riuscire a segnare neanche un gol è sintomo, indubbiamente, di sterilità offensiva ma anche di testa altrove.

Questo altrove si chiama coppe. “Concentriamoci su quelle e portiamo a casa un trofeo” è il nuovo mantra di una parte dei tifosi viola. Come se fosse un obiettivo praticamente già conquistato. E’ evidente che il finale della scorsa stagione non ha insegnato molto.

Ma la strada delle coppe non è così semplice

Pensate sia facile difendere l’unico gol segnato all’Atalanta nel ritorno a Bergamo? Poi, eventualmente, in finale ci sarà la Juventus (col suo bagaglio di esperienza di finali di ogni tipo) o la Lazio (che avrebbe il vantaggio di giocare in casa). Vedere la Coppa Italia già in bacheca mi pare da inguaribili ottimisti.

In Conference League siamo appena ai quarti. Poi ci sarà una semifinale e la finale. Per conquistarla ce n’è di strada da fare. La linea del “fronte” ha da avanzare parecchio.

Teoria che non convince

Ecco perché questa storia di fregarsene del campionato non mi convince per niente. Quello è il grande palcoscenico settimanale su cui esibirsi sempre al massimo delle possibilità, perché è da lì che passa il prestigio di una squadra, la possibilità di giocare in Europa, il miglioramento del bacino di utenza e degli incassi televisivi (visto che i ragionieri sono sempre dietro l’angolo). Quello è un “fronte” da non abbandonare mai.

Ci hanno detto che la Fiorentina era attrezzata per giocare le tre competizioni e che a gennaio non servivano rinforzi (e gli acquisti fatti sono stati coerenti con questa affermazione): lo dimostrino.

Italiano calca la mano e innesca un vero vortice
Se contro la Juventus la formazione della Fiorentina non è cambiata molto rispetto a quanto visto pochi giorni prima co...

💬 Commenti (36)

Edito da A.G.E.T. – Associazione Giovani Editori Toscani
via Masaccio, 161 50132 Firenze
P.Iva, C.F., Iscr. Reg. Imprese di Firenze nr. 06173570489.
Iscrizione ROC n. 21380 AUT. TRIB. di Firenze N. 5209 del 24/10/2002

Powered by Slyvi
Depositphotos logo
Depositphotos logo