"Italiano ha chiesto un esterno che desse affidabilità, le società sbagliano a non accontentare l'allenatore. Lazio potrebbe essere stanca, è uno scontro decisivo per l'Europa League"

Scritto da Redazione  | 

Centrocampista viola dal 1971 al 1978, Domenico Caso ha parlato a Radio Bruno di molti aspetti tattici in vista della gara del Franchi con la Lazio, spostandosi poi su altri argomenti. 

“Sulla carta la Lazio potrebbe essere stanca a Firenze, come accaduto col Bologna nella ripresa, in cui la squadra di Sarri ha pagato palesemente le energie spese in Champions League contro il Bayern Monaco. La Fiorentina ha un'opportunità importante per vincere uno scontro diretto per l'Europa, sicuramente almeno l'Europa League, per cui i viola possono giocarsela fino in fondo”.

‘Non si può fare a meno di Arthur e Bonaventura a centrocampo'

“Ho visto la squadra in ripresa anche se ha buttato via la gara di Empoli, serviva gestire meglio il vantaggio col gol di Beltran, ora penso ci siano tutte le condizioni per mettere in difficoltà la Lazio. Il centrocampo viola non può fare a meno di Arthur e Bonaventura, sono elementi di spessore e personalità e quando non ci sono la loro mancanza si sente tantissimo, che si integrano bene con Duncan. Non li toglierei mai, Italiano però li ha sempre sotto mano e decide di conseguenza. Beltran sa farsi trovare pronto e butta dentro il pallone”.

‘Manca un esterno che dia l’affidabilità di Gonzalez, bisognava ascoltare Italiano'

“Sugli esterni Sottil, Kouame e non solo non hanno soddisfatto, soltanto Gonzalez dà garanzie. Si tratta di giocatori importanti in entrambe le fasi ma non stanno dando il contributo necessario. Sottil ha troppi alti e bassi, ha capacità ma non ha continuità durante le gare; per Italiano è sempre un rebus scegliere. Chi costruisce le squadre dovrebbe dare più retta agli allenatori. Italiano ha chiesto l'esterno che gli serviva e che desse affidabilità, era necessario ascoltarlo; le società sbagliano non accontentando gli allenatori, che sanno chi c'è a disposizione, lavorano 24 ore con la squadra e sanno in cosa serve migliorare”.


💬 Commenti